Connect with us

Calcio

Pescara non pervenuto, l’Entella di Vivarini vince 3-0

Published

on

Passo indietro dei biancazzurri: i dai liguri conquistano la loro prima vittoria in campionato

Brutto passo indietro del Pescara: i biancazzurri perdono malamente a Chiavari (punteggio 3-0), contro il fanalino di coda Entella, squadra allenata dall’abruzzese Vincenzo Vivarini che conquista la prima vittoria in campionato ed i primi punti dopo 6 sconfitte consecutive (7 considerando anche la Coppa Italia) con il tecnico di Ari in panchina, successore di Tedino.

Pescara non pervenuto in terra ligure, con tanti errori ed una condotta non all’altezza che hanno praticamente da subito indirizzato la sfida sui binari giusti per i locali, a segno nella prima frazione di gara con le realizzazioni di Schenetti e De Luca, tutte e due marcature favorite da veri e propri ‘regali‘ degli avversari, ed il gol nel finale con la rovesciata di Cardoselli.

La partita. Rispetto alla sfida pareggiata all’Adriatico con il Brescia, un solo cambiamento per mister Roberto Breda nel suo undici di partenza: gioca Bocic in attacco con Galano (ancora problemi per Ceter, solo in panchina) e Maistro arretra a centrocampo in sostituzione dell’infortunato Memushaj. Per il resto tutte conferme con il terzetto Guth-Bocchetti-Scognamiglio davanti a Fiorillo, Bellanova e Jaroszynski sulle fasce e Valdifiori e Omeonga a centrocampo.

In avvio, al 5′ ci prova Maistro, ma Russo non si fa sorprendere. Al 16′ padroni di casa in vantaggio: Fiorillo sbaglia incredibilmente l’appoggio a Guth, è lesto ad approfittarne De Luca che serve Schenetti il quale mette comodamente in porta il pallone dell’1-0. Al 23′ vicini al raddoppio i liguri con Mancosu che sfiora il palo con un tiro a giro. Al 32′ fallo ingenuo di Maistro su De Luca e calcio di rigore per la squadra di Vivarini: lo stesso De Luca batte Fiorillo per il 2-0 ribadendo a rete dopo l’iniziale respinta del portiere biancazzurro sulla conclusione dagli 11 metri. Un minuto più tardi potrebbe riaprire la partita il Pescara, ma Bellanova non riesce a tirare in porta da posizione più che invitando, scivolando prima di impattare la sfera. Poi ancora Entella insidioso al 38′: in questa occasione è bravo Fiorillo a dire ‘no’ a Settembrini, deviando la palla sul palo.

Il primo tempo si chiude con l’Entella avanti 2-0 ed il Pescara, distratto e superficiale, meritatamente sotto.

La ripresa si apre con due cambi tra gli abruzzesi, dentro il 18enne moldavo Blanuta per Bocic in attacco e Nzita, per Scognamiglio, si sistema sulla fascia sinistra con Jaroszynski che arretra la sua posizione. Al 20′ paura per Jaroszysnki che cade a terra e resta esanime: allertata l’ambulanza, per fortuna il ragazzo si riprende anche se è costretto a lasciare il campo. Nel resto del match: traversa scheggiata da Chiosa alla mezzora con un bel sinistro al volo di prima intenzione, poi l’Entella controlla il confortante doppio vantaggio, il Pescara, che pure cambia modulo in corso d’opera, non riesce ad incidere troppo (primo tiro in porta di Maistro al 42′ del secondo tempo). Nel recupero gloria per Cardoselli che con una bella rovesciata sigla il 3-0.

Per Breda, dopo quello interno con il Vicenza, è il secondo ko sulla panchina biancazzurra. Nella prossima sfida di mercoledì 30 dicembre, in casa con il Cosenza, bisognerà assolutamente cambiare registro. La classifica di Fiorillo e compagni è infatti del tutto deficitaria con il terzultimo posto a quota 12 punti (peggio hanno fatto solo Ascoli, a 9, ed Entella, adesso a quota 8).

Entella-Pescara 3-0

Reti: 16′ Schenetti, 32′ De Luca, 49′ st Cardoselli

Entella (4-3-1-2): Russo; Coppolaro, Poli (17′ st Cleur), Chiosa, Pavic; Settembrini, Paolucci(17′ st Brescianini), Koutsoupias; Schenetti (33′ st Cardoselli); Mancosu (33′ st Brunori), De Luca. A disp. Paroni, Bonini, Nizzetto, Petrovic, Borra, De Santis, Crimi, Meazzi. All. Vivarini

Pescara (3-5-2): Fiorillo; Guth, Bocchetti, Scognamiglio (1′ st Nzita); Bellanova, Omeonga (16′ st Riccardi), Valdifiori, Maistro, Jaroszynski (20′ st Crecco); Galano (33′ st Capone), Bocic (1′ st Blanuta). A disp. Alastra, Radaelli, Balzano, Ventola, Fernandes, Belloni, Ceter, Vokic. All. Breda

Arbitro: Abbattista di Molfetta

Foto dalla pagina Facebook Pescara Calcio

Redazione Vasport – redazione@vasport.it