Connect with us

Calcio

“Pizzutelli non si tocca, resta con noi”

Published

on

18/01/2018 – Il direttore sportivo Micciola toglie dal mercato uno dei punti di forza della Vastese osservato da diversi club

Del suo talento cristallino se ne parla da anni. Le sue potenzialità erano definitivamente pronte ad esplodere finendo, tra il 2010 e il 2012, sui taccuini di club italiani blasonati a livello europeo, il calcio però non è una scienza esatta, ogni stagione ha una sua storia ma oggi per fortuna Federico Pizzutelli se lo godono Vastese e vastesi grazie all’intuito del direttore Micciola che in estate lo ha ripescato dall’Eccellenza pugliese. Ventitré anni compiuti undici giorni fa è il geometra della manovra biancorossa, nel cuore del gioco tiene in mano il ciak della regia, dai suoi piedi nascono le migliori giocate, è un intoccabile viste le prestazioni da urlo.

Quelle che lo hanno riportato, con pieno merito, alla ribalta, sui taccuini di diversi club di Serie C, il professionismo accarezzato tra Savoia e Torres collezionando una ventina di presenze. Due anni dopo l’interesse maggiore per il forte centrocampista barese sembrerebbe quello della Casertana ma nei giorni scorsi il direttore sportivo Francesco Micciola intervenendo in un programma televisivo casertano(“Calcisticamente parlando”) ha spazzato via ogni dubbio: “Federico è un giocatore che fa gola a diversi club ma almeno per questa stagione ce lo teniamo stretto, è incedibile, con il direttore della Casertana Martone ci lega una profonda amicizia, ha solo voluto informazioni ma non c’è mai stata una richiesta formale”.

Sul rendimento in campo e il potenziale reale di Pizzutelli il direttore biancorosso non ha dubbi: “Altro che C, vale la Serie B, ogni giorno gli dico di puntare a quella categoria, ne partite ne vedo parecchie e in cadetteria con le sue qualità ce ne sono davvero pochi, con testa e umiltà potrà andare ben oltre la C”.

Fine della storia, Pizzutelli insieme al resto dei suoi compagni è concentrato solo ed esclusivamente sul campo, c’è un cammino vincente da riprendere, i passi falsi contro il San Marino e Avezzano vanno cancellati, la Vastese già da domenica vuole tornare a ruggire.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it