Connect with us

Calcio

Presentazione Casalbordino: “Obiettivo? I 40 punti, poi vedremo…”. Arriva D’Allocco?

Published

on

Ieri sera i giallorossi hanno dato ufficialmente il via alla nuova stagione. Oggi pomeriggio Lallopizzi fischia il primo allenamento

Il solito grande entusiasmo ad accompagnare un nuovo inizio. Smaltita la delusione della passata stagione per aver visto sfumare solo nel finale tutte le competizioni dopo essere stata in corsa fino all’ultima curva (“Un finale sfortunato, è dispiaciuto tantissimo…” parola della presidentessa Paola De Camillis) l’Apd Casalbordino ieri sera nella splendida cornice del Casale Vidorni si è presentato a stampa e tifosi dando ufficialmente il via alla stagione 2018/2019.

Ancora in Promozione, anche in sede di ripescaggio i giallorossi non hanno avuto fortuna (in Eccellenza nessuno ha rinunciato all’iscrizione) e dovranno battagliare in un girone ad alto tasso di difficoltà. Anche per questo motivo intorno all’ambiente casalese non c’è l’esaltazione per un grande obiettivo da dichiarare, si è parlato di salvezza da prendere il prima possibile e poi chissà pensare a qualcosa di più importante. Che siano frasi per provare a giocare a nascondino o pura verità lo scopriremo con il passare delle settimane, ieri davanti a tanti tifosi è stata la giornalista vastese Tiziana Smargiassi a presentare la serata aperta dalle parole di capitan Di Pasquale confermato per il quinto anno consecutivo “in una società che ormai mi è entrata dentro, siamo una grande famiglia, rientro dopo un lungo infortunio che mi ha tenuto fuori un anno ma spero di dare il mio contributo”.

La gioia di Domenico Piscicelli, una delle anime storiche del calcio casalese soddisfatto per come “questa realtà calcistica negli anni sia andata via via crescendo raccogliendo successi importanti e iniziando a costruire basi importanti anche per il settore giovanile, quello che deve essere il nostro fiore all’occhiello”. Per il secondo anno consecutivo al timone ci sarà ancora la presidentessa Paola De Camillis, non ha nascosto la delusione per la stagione scorsa ma si è proiettata verso il futuro con la speranza di “lavorare per raggiungere sempre traguardi ambiziosi, si scende in campo sempre per fare meglio, il calcio è gioia e amore”.

Terminato il consiglio comunale non sono mancati gli interventi dell’Assessore allo Sport Carla Zinni e il Sindaco Filippo Marinucci. La prima si è complimentata con tutti “per come in questi ultimi anni state portando in alto il nome di Casalbordino nel territorio abruzzese, lo sport è un veicolo importante per farci conoscere, noi stiamo cercando di fare il massimo per aiutarvi ancora di più, abbiamo a cura l’impianto sportivo, i nuovi spogliatoi sono finalmente agibili e a settembre li inaugureremo, stiamo attenti ai bandi per migliorare ulteriormente questa struttura con il terreno in erba sintetica ma non siamo gente da falsi proclami, ecco perché tutto va studiato e valutato con grande attenzione”. Il primo cittadino segue le parole dell’Assessore: “Non siamo quelli che promettono le stelle ma ci stiamo impegnando per migliorare tutte le strutture, compresa soprattutto quella sportiva anche se rispetto al passato si parla di cifre troppo alte per i comuni. Lo sport è aggregazione e disciplina, il meglio per far crescere i giovani con sani valori, ecco perché lo Stato dovrebbe investire di più su questo settore”.

I complimenti degli amministratori sono stati ricambiati da patron Alessandro Santoro che ha riconosciuto come il comune si stia prodigando per lo sport cittadino e ha voluto omaggiare la loro presenza con un simpatico omaggio. Un portachiavi a forma di cuore consegnato poi a tutti i dirigenti presentati uno ad uno nel corso della serata. Prima di passare al lato tecnico è intervenuto anche l’amministratore delegato Giuseppe Vaccaro, altra presenza inossidabile nell’ambiente giallorosso a caricare ulteriormente l’ambiente elogiando il lavoro di tutti in campo e fuori senza dimenticare nessuno. Poche parole per il nuovo direttore sportivo Gianluca Senese, ancora al lavoro per completare l’organico: “Con questa nuova società sono entrato subito in sintonia, essere a Casalbordino per me è motivo di grande onore, mi trovo in una piazza seria, farò di tutto per lavorare al meglio ogni giorno”. Al suo fianco il giovane allenatore Nicola Lallopizzi: “Se cinque mesi fa mi avessero chiesto quale squadra del territorio avrei voluto allenare senza esitazioni avrei risposto Casalbordino, una realtà che seguo con interesse e ammirazione da anni, quest’anno ha sfiorato una doppia impresa, sarà difficile migliorarci ma lavoreremo al massimo per il bene di questa realtà, ho già raccolto il calore dei tifosi, a loro chiedo di starci sempre vicino, specialmente quando ci saranno momenti di difficoltà”. Gli ultras casalesi presenti numerosi hanno consegnato le nuove t-shirt ad allenatore, patron e capitan Di Pasquale. La società giallorossa in questa stagione ha voluto aggiungere tanto rosa nei quadri dirigenziali, ecco perché oltre alla De Camillis sono state aggiunte altre cinque figure femminili. Prima di presentare i calciatori l’ultimo passaggio è stato quello del patron Alessandro Santoro: “In queste società tutto funziona, il grazie va a quelli che ci sono da sempre e gli altri che quando entrano danno sempre il massimo, il calcio è lavoro e divertimento, noi lo sappiamo benissimo perché facciamo tanti sacrifici ma sempre con il sorriso, siamo in grande crescita, quest’anno scenderemo in campo con dieci squadre compresa la novità della Terza Categoria, abbiamo un settore giovanile florido e una scuola calcio no profit, questo voglio ricordarlo ogni volta che ho l’occasione”. Poi sugli obiettivi stagionali della prima squadra rispetto al passato è più cauto: “Lo scorso anno siamo andati a Roma senza vedere il Papa, quest’anno vorremmo tornarci con la speranza che esca e ci saluti ma sappiamo di trovarci in un campionato con tante squadre attrezzate, cerchiamo di raccogliere i 40 punti il prima possibile, poi sveleremo il nostro obiettivo”.

Seduti a seguire con interesse la presentazione i giocatori di prima squadra e juniores, presentati ad uno a uno con le classiche foto di rito, tra di loro molte novità, alcune dell’ultima ora come l’attaccante classe ’90 Francesco Riccio prelevato anche lui dal Molise dopo l’esperienza con il Tre Pini Matese. La campagna acquisti dei giallorossi non è ancora finita, radio mercato parla di un accordo imminente con una vecchia conoscenza della Pro Vasto, stiamo parlando del trentaseienne Antonio D’Allocco fino a tre anni fa in C a Foggia, uno che vanta la bellezza di 270 presenze nei professionisti e oltre 100 in D. Nella passata stagione con il Guglionesi è pronto a tornare in Abruzzo dopo  l’esperienza di Vasto a più riprese (l’ultima dodici anni fa), potrebbe aggregarsi al gruppo già da oggi quando mister Nicola Lallopizzi nel tardo pomeriggio darà il via al primo allenamento della stagione. Anche il Casalbordino ha acceso il suo motore, pochi proclami ma tanta, tantissima voglia di fare bene.

 

 

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”122″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_slideshow” gallery_width=”600″ gallery_height=”400″ cycle_effect=”cover” cycle_interval=”10″ show_thumbnail_link=”1″ thumbnail_link_text=”[Mostra miniature]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

 

 

Redazione Vasport – redazione@vasport.it