Connect with us

Calcio

Prima di B: Pescara e Chievo non si fanno male

Published

on

Pari a reti bianche all’Adriatico Giovanni Cornacchia

Non si fanno male Pescara e Chievo nella prima giornata di Serie B 2020/2021. La sfida, giocata allo Stadio Adriatico Giovanni Cornacchia, davanti ad un pubblico di 1.000 spettatori (presenti a invito), è terminata sul punteggio di 0-0.

La partita. Mister Oddo schiera subito Bellanova sulla corsia destra difensiva, in attacco è l’ex Ceter il terminale con Galano e Bocic a sostegno.

Nel terzetto di centrocampo, con Valdifiori in cabina di regia, ci sono Busellato e Omeonga. Panchina per il neo papà Memushaj. Dall’altra parte un altro ex, Palmiero.

Biancazzurri manovrieri nelle battute iniziali del match, ma la prima vera occasione capita a Fabbro, al 18′, che solo in area alza troppo la mira. Replica dei padroni di casa al 21′ e vantaggio sfiorato: rimessa laterale di Masciangelo, colpo di testa di Ceter, particolarmente attivo nel primo tempo, e palla che colpisce la traversa. Sale poi in cattedra il numero 1 della squadra di Oddo: in due circostanze, al 23′ ed al 37′, è provvidenziale Vincenzo Fiorillo nello sventare le opportunità per i veneti di Aglietti, prima su Renzetti e poi su Fabbro, specialmente in questa seconda chance quasi a botta sicura. Prima della fine del tempo un cambio per il Pescara, con uno dei volti nuovi, Jaroszynski, a sostituire Masciangelo infortunato.

Nella ripresa, al 10′, dopo un’incomprensione Fiorillo-Scognamiglio, per poco non ne approfitta Djordjevic a due passi dalla porta biancazzurra. Il secondo tempo si sviluppa sul filo dell’equilibrio, con le due squadre sempre attente e determinate. Doppio sussulto degli abruzzesi a metà frazione: al 22′ Busellato rifinisce per Di Grazia e non per Galano che era posizionato meglio in area e l’occasione sfuma. Poco dopo, al 24′, su cross di Jaroszynski, è Bellanova, di testa, ad andare vicino al bersaglio grosso. Nel finale, con un triplo cambio (Ventola, Memushaj e Capone in sostituzione di Bellanova, Valdifiori uscito zoppicante e Galano) prova a scuotere i suoi, ma lo 0-0, fino al triplice fischio di chiusura di Rapuano di Rimini, non si schioda.

Un punto, dunque, per la ripartenza al ritorno di Oddo al ritorno all’Adriatico. Il Pescara tornerà in campo mercoledì 30 settembre per affrontare sul campo amico il sorprendente S.N. Notaresco di Serie D per il derby tutto abruzzese della seconda fase della Coppa Italia-Coca Cola Cup. Per la seconda di campionato trasferta con la Reggina per Fiorillo e compagni.

Pescara-Chievo 0-0

Pescara (4–3–2–1): Fiorillo; Bellanova (39′ st Ventola), Drudi, Scognamiglio, Masciangelo (38′ Jaroszynski); Busellato, Valdifiori (39′ st Memushaj), Omeonga; Galano (39′ st Capone), Bocic (14′ st Di Grazia); Ceter. A disp.: Del Favero, Radaelli, Elizalde, Crecco, Diambo, Belloni, Riccardi. All. Oddo

Chievo (4–3–1–2): Semper; Mogos, Leverbe, Rigione, Renzetti; Obi, Palmiero, Bertagnoli; Garritano (35′ st Morsay); Fabbro (26′ st De Luca), Djordjevic. A disp.: Seculin, Bragantini, Illanes, Pavlev, Cotali, Ivan, Grubac, Rovaglia, Zuelli, Tuzzo. All. Aglietti

Arbitro: Rapuano di Rimini

Foto dalla pagina Facebook Pescara Calcio

Redazione Vasport – redazione@vasport.it