Connect with us

Calcio

Quale futuro per Roberto Inglese? Ancora a Parma o protagonista del mercato invernale?

Published

on

Anche ieri sera contro la Juve è partito dalla panchina, nelle gerarchie scavalcato da Cornelius. Su di lui il forte interesse del Bologna

In mezzora qualcosa ha fatto vedere. Non era facile visto che di fronte Roberto Inglese oltre a trovarsi gente come De Ligt, Bonucci e Buffon è stato chiamato a dare il suo contributo per un Parma già sotto di tre reti dopo sessanta minuti di gioco.

Anche ieri sera mister Liverani dal primo minuto ha preferito lo svedese Cornelius lasciando inizialmente in panchina il ventinovenne vastese. Numeri alla mano per entrambi i centravanti gialloblù questa prima parte di stagione ha riservato poche gioie, 0 gol alla voce gol realizzati con i parmensi costretti ad aggrapparsi ai gol di Gervinho e dei centrocampisti. Guardando solo all’andamento di Inglese in queste prime tredici giornate di campionato le presenze dal primo minuto sono solo quattro di cui due nelle ultime otto giornate. Va ricordato però che come la passata stagione anche in questa i problemi non sono mancati, prima un fastidio muscolare poi lo stop per la positività al Covid a limitarlo anche se a San Siro, contro l’Inter, si è messo in mostra servendo uno splendido assist a Gervinho.

Guardando a tutto il 2020 non è di certo stato il suo anno, partendo da gennaio dove è inciampato nel gravissimo infortunio alla coscia che lo tenuto fuori per quasi cinque mesi. Sommando le due mezze stagioni dell’anno solare le presenze sono 17 (6 da titolare) con appena 2 gol realizzati, di certo non un anno da incorniciare. Anche ieri sera però ha fatto capire di avere tanta, tantissima, voglia di riscatto, fermato solo da Buffon e Bonucci (anche se in realtà nell’azione si è poi alzata la bandierina dell’offside) a conferma che al Parma tiene parecchio. Negli ultimi giorni però il suo nome è finito nei rumors del calciomercato con quello invernale pronto a riaprire il prossimo 4 gennaio. Su di lui si parla con insistenza di un forte interessamento del Bologna, c’è Mihajlovic che lo stima da tempo, ai rossoblù serve un centravanti vero e per Inglese restare in Emilia sarebbe comunque una bella notizia. L’impressione è che sulle sue tracce non ci siano solo i felsini ma prima del mercato l’obiettivo del classe ’91 di Vasto è continuare a far parlare il campo. Martedì pomeriggio (ore 18:30) il 2020 del Parma si chiuderà con la trasferta di Crotone, poi l’anno nuovo si aprirà il 3 gennaio con la sfida interna al Torino. Due sfide che potrebbero anche rappresentare la svolta della stagione, Roberto Inglese è concentrato solo sul campo, cercherà sicuramente il primo gol in campionato, al mercato, casomai, ci penserà dal 4 gennaio.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it