Connect with us

Basket

Ricci e Livorno: che peccato! In A2 ci va Piacenza

Published

on

Nella decisiva gara 5 gli amaranto traditi da una pessima partenza. Per la guardia vastese resta una stagione da applausi

Un primo quarto da film dell’orrore alla fine decisivo per trascinare la Bakery Piacenza in A2. Partire da 14 a 0 dopo cinque minuti in una decisiva gara 5 per il salto in A2 è un fardello difficile da digerire, la Libertas Livorno era anche riuscita ad arrivare fino al meno sette ma la falsa partenza si è fatta sentire come un macigno.

Un vero peccato soprattutto per Antonello Ricci, la guardia vastese era a un passo dal sogno promozione in A2, partito dalla panchina una volta entrato in campo ha suonato la carica con sette punti consecutivi ma gli emiliani hanno sempre controllato quel largo vantaggio in doppia cifra. Gli amaranto sono andati sotto fino al -19, hanno avuto la forza di rientrare al -6 ma non è bastato, il pass per l’A2 l’ha staccato la Bakery Piacenza.

Al PalaFranzanti di Piacenza al suono finale della sirena il tripudio è stato tutto per i padroni di casa, amarezza in casa Libertas Livorno ma per il ventinovenne di Vasto anche gara 5 è stata da incorniciare. Ha più volte suonato la carica rianimando gli amaranto, nel primo quarto e anche nei minuti finali con canestri pesanti (13 punti totali) che però non sono bastati per quella che sarebbe stata una clamorosa rimonta. La stagione si è chiusa senza la promozione ma dopo aver smaltito la delusione Antonello Ricci ripartirà più motivato che mai, è cresciuto, tanto, anche quest’anno e continuerà a guardare in alto.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook