Connect with us

Calcio

Riecco il Pescara, Grassadonia: “Ora testa, cuore e gambe”

Published

on

Il tecnico biancazzurro alla vigilia del ritorno in campo contro l’Entella all’Adriatico

Alla vigilia del ritorno in campo, dopo lo stop forzato dovuto al focolaio Covid che ha interessato il gruppo, parla mister Gianluca Grassadonia, allenatore del Pescara che domani sfiderà all‘Adriatico Giovanni Cornacchia l’Entella fanalino di coda del campionato cadetto. Una gara da non fallire, pena la fine di ogni minima speranza di evitare la retrocessione diretta in Serie C.

“Abbiamo lavorato in maniera individuale, senza la possibilità di allenamenti collettivi – ha detto il tecnico nella conferenza pre gara senza appigliarsi ad alibi per la situazione -. Per noi è una partita troppo importante. L’obiettivo è uno solo: vincere. L’Entella si presenterà con un nuovo allenatore, non è ancora matematicamente retrocessa e di sicuro non ci regalerà nulla. Serviranno testa, cuore e gambe e soprattutto la grande voglia di salvare il Pescara“.

Capitolo formazione: nel complimentarsi con lo staff sanitario biancazzurro per l’intensa attività delle ultime settimane, Grassadonia cita le sicure assenze di Sorensen, Tabanelli, Memushaj e Balzano con le condizioni da valutare dei vari Dessena, Galano e Bocchetti.

La sfida con i liguri avrà inizio alle ore 14.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it