Connect with us

Basket

Rupil: “Vasto Basket, bene così ma dobbiamo migliorare in difesa e posso dare di più da 3. PalaBcc fantastico”

Published

on

Il 25 argentino è tra i volti nuovi che sta infiammando il pubblico biancorosso. Questa sera amichevole a Giulianova

Sergio Rupil viaggia a una media di 18.3 a partita

Esplosività, garra e punti. Sergio Rupil è un’arma vincente nello scacchiere disalvatoriano ma come si è visto domenica, nella vittoria contro il Pescara Basket, pur rallentando le migliori bocche di fuoco biancorosse, la Ge.Vi. Vasto Basket ha la forza di poter contare su tutti gli uomini del roster.

9 elementi a referto 4 in doppia cifra nella sfida di domenica pomeriggio, tante belle notizie per coach Sandro Di Salvatore che si gode la terza vittoria consecutiva nella C Gold (Abruzzo-Molise) ma ai suoi chiede di migliorarsi ancora e cercherà altre risposte anche questa sera quando i vastesi affronteranno in amichevole, a domicilio, il Giulianova (Serie B).

Tornando al 25 argentino c’è da dare merito al ds Cicchini che ha regalato al tecnico brindisino un elemento fortemente cercato. In campo si sta capendo il perché, il ventisettenne utilizzabile in più zone del campo, è un’ala di assoluto spessore, finora sta viaggiando a 18.3 punti di media (ha toccato il top personale con i 24 contro il Teate Basket) ma come da lui stesso evidenziato può fare sicuramente meglio soprattutto dai tiri dalla lunga distanza. Lui vorrà migliorare da tre e la squadra sicuramente cercherà di difendere meglio, passaggi fondamentali per crescere ancora, la Vasto Basket domenica andrà a far visita al Magic Basket Chieti dell’ex coach Ambrico con un unico obiettivo: vincere ancora, magari con Sergio Rupil ancra grande protagonista in terra teatina.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook