Connect with us

Calcio

Salerno: “2020 non piacevole ma faremo di tutto per salvare il Vasto Marina. Vogliamo tornare in campo”

Published

on

L’esperto bomber pugliese due mesi fa firmò la doppietta decisiva per la vittoria sul Villa 2015 poi cancellata dal kappaò a tavolino

Un anno ormai ai titoli di coda. 2020 con poco, pochissimo calcio giocato, tutti i protagonisti non vedono l’ora che arrivi il 2021 per poter finalmente tornare in campo. Ad oggi però è solo una speranza, guardando ai campionati abruzzesi certezze non ce ne sono. Nel massimo campionato della nostra regione per la prima volta in carriera, a trentadue anni, ha deciso di confrontarsi Lorenzo Salerno, il bomber della Bacigalupo Vasto Marina da sempre visto all’opera nei campionati pugliesi con una parentesi a Termoli. Da San Nicandro Garganico al Vasto Marina, uno degli esperti del gruppo ad accompagnare i tanti giovani compagni. Ha accettato la sfida con grande entusiasmo, le prime giornate non avevano sorriso ai vastesi ma primo dello stop a ottobre, anche grazie a una sua doppietta i vastesi erano riusciti a conquistare la prima vittoria in stagione. Tre punti cancellati dalla sconfitta a tavolino riportando di nuovo i biancazzurri in ultima posizione, non si sa quando l’Eccellenza tornerà in campo ma Lorenzo Salerno ha le idee chiare, nel nuovo anno vorrà fare ancora tanti gol per aiutare la Bacigalupo Vasto Marina a centrare la salvezza.

Lorenzo Salerno, ormai due mesi senza calcio giocato, ripensando anche al primo lockdown che 2020 è stato per te dal punto di vista calcistico? “Purtroppo non è stato piacevole, a marzo giocavo con il San Marco, avevamo ancora ben cinque scontri diretti da disputare, quando c’è stato il primo lockdown eravamo penultimi, il campionato non è ripreso e la Federazione ha deciso di farci retrocedere. Per fortuna in estate è stato ripescato. Con la Bacigalupo Vasto Marina speravamo in un inizio felice ma sono arrivati pochi punti a complicare i nostri piani”.

Avevamo lasciato la Bacigalupo Vasto Marina vittoriosa sul campo grazie alla tua splendida e incredibile doppietta, quanta gioia hai provato quella domenica? “Sul campo abbiamo vinto noi, i nostri primi tre punti conquistati in una domenica. Arrivavamo a quel match dopo un periodo buio ma solo pensando ai pochi punti raccolti perché le prestazioni c’erano sempre state. Aver vinto quella partita ci ha dato una carica immensa, credo molto in questo gruppo, sin dal primo giorno di preparazione sono entrato in piena sintonia con tutti i compagni”.

Dalla gioia sul campo all’amarezza della sconfitta a tavolino, pesante ritrovarsi nuovamente ultimi in classifica dopo quella vittoria da voi voluta a tutti i costi? “A fine match per noi è stata festa grande, dispiace tanto non avere più quei punti pesanti in classifica ma nonostante la brutta notizia il gruppo sono sicuro che quando torneremo in campo il morale sarà molto alto. La prestazione in campo contro il Villa 2015 resta, ce la teniamo stretta e da quella dovremo ripartire”.

L’impressione è che saresti potuto andare via prima di quel match, cosa è cambiato con l’arrivo del ds Senese e mister Borrelli? “Il mercato in ogni categoria ha sempre qualcosa da raccontare ma io con il Vasto Marina mi sono trovato bene sin dal primo giorno, per questo in primis devo ringraziare chi mi ha portato in biancazzurro: il ds Calvitti e mister Cesario, a loro auguro il meglio per le prossime stagioni. Con Senese e Borrelli abbiamo avuto poco tempo per conoscerci ma mi hanno fatto una bellissima impressione, sono sicuro che insieme faremo bene”.

Da agosto a fine ottobre come ti sei trovato nel gruppo vastese? “Quando si cambia casacca è quasi sempre una decisione a scatola chiusa, non sai mai che ambiente troverai. Al Vasto Marina per fortuna ho trovato una società sera e compagni eccezionali, è come sentirsi a casa”.

Tanti dubbi sulla ripresa del campionato, secondo te come e quando si tornerà in campo? “Con questa pandemia che interessa tutto il mondo credo sia una domanda a cui nessuno, ad oggi, sappia dare una risposta esatta. La speranza è che tutto possa finire al più presto, quando ci verrà detto che si potrà tornare in campo lo faremo rispettando tutte le regole, come già fatto da agosto ad ottobre”.

La speranza è ritrovare, entro marzo, tutto il calcio dilettantistico in campo, per conquistare la salvezza in cosa dovrà migliorare ancora la Bacigalupo Vasto Marina? “Abbiamo una rosa molto giovane, ci sarà da lavorare tanto ma sono convinto che mister Borrelli sappia già come agire per salvare questa squadra. Alla ripresa del campionato diremo la nostra, vogliamo regalare la salvezza alla Bacigalupo Vasto Marina. Ne approfitto per augurare a tutte le squadre buone feste, sperando che il 2021 possa farci ritornare a calpestare quel prato verde e continuare a regalarci emozioni come solo il calcio sa fare”.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it