Connect with us

Calcio

San Salvo: a Martinsicuro saluti l’ultimo posto?

Published

on

Sfida ad alto tasso di difficoltà ma i biancazzurri non vogliono più fermarsi. Assente Seye Mame, davanti Dema e Molino dal primo minuto?

Provarsi a prendere i playout. Magari già da domani o continuare nel percorso di avvicinamento a quell’obiettivo lontano appena due punti. È vero, l’Us San Salvo continua a stazionare ancora all’ultimo posto della classifica del massimo campionato regionale ma l’arrivo in panchina di Michele Gelsi ha trasformato umori e prestazioni. 7 punti nelle ultime 4 partite ma per atteggiamento i sansalvesi avrebbero meritato sicuramente qualcosa in più e domani pomeriggio(fischio d’inizio ore 15) al “Tommolini” nella decima di ritorno andranno nella tana del Martinsicuro terzo in classifica con l’obiettivo di provare a centrare un altro risultato positivo.

Dopo il pirotecnico 4 a 3 contro il River i biancazzurri al centro della difesa non potranno contare su Seye Mame appiedato per un turno dal giudice sportivo, rientrerà dalla squalifica Ramundo ma in difesa bisognerà capire quali saranno gli interpreti con i soli capitan Felice e Maccione certi di una maglia dal primo minuto. Davanti Dema ha fame di gol, insieme a lui gli under Caprarola e Polisena ma dal primo minuto potrebbe rivedersi Alessandro Molino, l’ex di turno vista l’esperienza a Martinsicuro nella prima parte di stagione e ora ristabilitosi completamente dopo l’infortunio. Difficile però che partano tutti e quattro titolari dall’inizio.

Due punti di ritardo dal secondo posto e due di vantaggio su chi insegue, il Martinsicuro non può fare calcoli e andrà a caccia del tredicesimo risultato utile interno, finora al “Tommolini” i biancazzurri non hanno mai perso raccogliendo ben 28 punti sui 49 totali. I teramani vogliono riscattare il passo falso di Chieti che li ha costretti a retrocedere al terzo posto, nel match d’andata seppur di misura espugnarono il “Davide Bucci” ma sanno benissimo che di fronte si troveranno un altro San Salvo. Mister Di Fabio continua a convivere con il dubbio legato alla presenza di capitan Carboni elemento di spessore per la categorie e davanti si affideranno alle giocate del centravanti ex Cupello Francesco Maio finora autore di dieci reti. Per il San Salvo sarà una domenica ad alto coefficiente di difficoltà ma l’obiettivo è continuare a muoversi in classifica e farlo con una vittoria potrebbe dire tanti saluti all’ultimo posto, ecco perché i sansalvesi vogliono provarci.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it