Connect with us

Calcio

San Salvo obbligato a rialzarsi: arriva il Raiano

Published

on

I biancazzurri devono reagire, tornano Luongo e Vasiu. Tra i rossoblù c’è il vastese Stivaletta

Dimenticare Casalbordino e ripartire di slancio. Le cinque sberle prese sei giorni fa dovrebbero essere da stimolo per tornare a fare punti anche perché la zona playoff dista appena un punto anche se il secondo posto è lontano dodici.

Il San Salvo torna sul sintetico “Tomeo” di via Stingi dove domani, fischio d’inizio ore 15, affronterà il Raiano immischiato nella lotta per evitare i playout e brindare alla salvezza diretta. All’andata ci furono gol e spettacolo, un incredibile 4 a 5 che premiò i biancazzurri trascinati da bomber Alessandro Molino autore di una splendida tripletta. L’attaccante napoletano sarà al centro dell’attacco, al suo fianco mister Dino Ciavatta spera di ritrovare Vasiu costretto allo stop nelle ultime due giornate per un forte attacco influenzale. Difficile capire se riuscirà ad esserci anche Argirò mentre è certa la presenza di Luongo al centro della difesa dopo aver scontato la giornata di squalifica.

9 punti nelle ultime 5 giornate senza sconfitte nelle quali il portiere vastese Giuseppe ha incassato appena due reti. Il Raiano vive un buon momento di forma e arriva in terra sansalvese con l’obiettivo di continuare a muovere la classifica per uscire dalla zona bollente anche se lontano da casa la vittoria manca da quattro mesi. Il tecnico Casanova non potrà contare sullo squalificato Nuri ma oltre al ventenne di Vasto può affiddarsi ai vari Amedoro (miglior marcatore con 6 gol), Zaccagnini, Murazzo e Di Camillo. Il San Salvo ha ancora i playoff alla portata e da domani tornerà di nuovo a dargli la caccia.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it