Connect with us

Calcio

Sarà la Vastese di Massimo Agovino. Chi potrebbe restare?

Published

on

L’ex Giugliano avrebbe superato la concorrenza di Massimo Silva. Sarebbe il terzo tecnico campano, dopo Colavitto e Favo, della gestione Bolami-Scafetta

Massimo Agovino

Senza ufficialità è giusto usare ancora il condizionale e parlare di percentuali inserendo anche altri nomi ma la Vastese sembrerebbe aver scelto: il prossimo allenatore sarà Massimo Agovino. Se fino a un mesetto fa tutte le strade portavano verso la conferma di Massimo Silva dopo lo splendido lavoro fatto in meno di un mese e mezzo, negli ultimi giorni si sono letteralmente impennate le quotazioni del tecnico campano.

Mattia Altobelli

Decisiva la presenza del direttore sportivo Nicola D’Ottavio, insieme ad Agovino hanno già lavorato con l’Olympia Agnonese, si conoscono e ora puntano a far bene anche all’Aragona. Delle sue qualità e conoscenze il direttore molisano ha già fatto capire molto nei suoi primi quattro mesi in biancorosso ma ora avrà la possibilità di lavorare sin dal primo giorno per una nuova stagione. In primis affidando la panchina al classe ’67 campano reduce da una splendida esperienza con il Giugliano vincendo prima il campionato d’Eccellenza e poi chiudendo al terzo posto in D alle spalle di Palermo e Savoia. Curriculum di spessore avendo toccato tantissime piazze calde (se non bollenti) come Cavese, Terzigno, Sorrento, Savoia, Potenza, Terracina, Grosseto, Pomigliano, Nuorese, in ultimo Giugliano senza però dimenticare Trivento e soprattutto Agnone.

Il 2001 Marianelli

Quella di Vasto sarebbe la prima esperienza in Abruzzo per un allenatore che predilige di molto un atteggiamento offensivo partendo da un 433 spaziando però anche con altri moduli sempre con la voglia di offendere e aggredire l’avversario. Dopo Gianluca Colavitto e Massimiliano Favo sulla panchina biancorossa siederebbe il terzo allenatore campano della gestione Bolami-Scafetta. Per la costruzione del nuovo organico D’Ottavio e Agovino potrebbero già aver buttato giù più di un’idea, sicuramente il direttore sportivo punta alla conferma di almeno una decina di elementi visti in biancorosso fino a marzo. Già detto degli under come Di Rienzo, Valerio, Cardinale e Ruzzi, rientrerà dal prestito Conti, bisognerà capire cosa fare con il 2002 Zinni (ancora di proprietà del Pescara) e capire quali giovani, di Juniores e Allievi, verranno premiati in pianta stabile in prima squadra.

Francesco Esposito

Pensando al blocco “romano” potrebbero ancora far comodo l’under Marianelli, il duttile attaccante Alonzi e il forte difensore Pollace. A proposito di difensori, viste le felici intuizioni, D’Ottavio farebbe carte false per riavere ancora Di Filippo e Altobelli, si sta già lavorando affinché entrambi ripartano da Vasto sin dal primo giorno di preparazione. Tra i senior l’altro nome che si punta a confermare sarebbe capitan Francesco Esposito, riaverlo ancora all’Aragona sarebbe un segnale importante sulle reali ambizioni di una Vastese che ora si muove ancora sottotraccia ma che a breve si farà sentire per far capire a tutti come e con chi ripartirà per la nuova stagione.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it