Connect with us

Calcio

Sardella e Polisena salutano il Lanciano. Ora spazio al calciomercato

Published

on

L’attaccante pescarese saluta la squadra che lo ha visto protagonista nelle ultime due stagioni

Lorenzo Sardella saluta il Lanciano.

In realtà il saluto con lo spogliatoio frentano l’ha avuto prima della sfida contro l’Alba Adriatica ed infatti l’attaccante pescarese non è stato convocato per la trasferta.

Sardella, classe 1997, è arrivato in rossonero con Fabio De Vincentiis all’inizio della nuova avventura del Lanciano Calcio 1920.

In Prima Categoria e in Promozione Sardella è stato uno dei pezzi da novanta di mister Alessandro Del Grosso.

La stagione di Eccellenza è iniziata male (problemi fisici) e l’esterno pescarese non è mai riuscito ad integrarsi alla perfezione e dare un contributo termini di realizzazione.

Anche in campo, in questi primi quattro mesi, le prestazioni dell’ex attaccante non si sono mai rivelate decisive.

Ieri pomeriggio, inoltre, potrebbe essere stato l’ultimo allenamento rossonero anche per il forte attaccante Antonio Polisena.

Il centravanti della Vastese, le cui capacità tattiche e fisiche sono indiscutibili, ha trovato poco spazio in questo avvio di stagione in frentania. Da qui la decisione di trovare più spazio altrove.

Con il saluto certo di Sardella e con quello quasi certo di Polisena, si spalancano le porte ad un attaccante di peso (o due attaccanti?).

Il nome caldo è quello di Mattia Rodia, attualmente alla Torrese, che però potrebbe accettare l’avventura frentana da lunedì prossimo (dopo Torrese-Castelnuovo).

La società lancianese starebbe cercando anche altre pedine.

Un paio di under per la difesa e un difensore centrale.

Ma anche un centrocampista che potrebbe concedere un po’ di respiro al poker Quintiliani, Verna, Petrone, Sassarini.

Intanto la buona prova personale contro l’Alba Adriatica da parte di Antonio Del Bello potrebbe aver convinto la società a dirottare ed aggregare stabilmente in prima squadra l’attaccante 2001.

Alessio Giancristofaro