Connect with us

Calcio

Senese: “A Casalbordino tanti sacrifici per una stagione perfetta, nessuno ce la potrà cancellare”

Published

on

Il direttore sportivo molisano, ha applaudito allo stop a causa dell’emergenza Coronavirus ma spera che il campionato torni protagonista per godersi la festa in campo

“Se ci saranno le condizioni necessarie mi auguro che tutti gli sport, non solo il calcio, possano finire le rispettive stagioni agonistiche”. Il Coronavirus sta dominando, purtroppo, la scena in Italia bloccando tutti i settori.

Anche lo sport e non è più una novità, stop fino al 3 aprile ma nel frattempo il futuro è incerto. Tanti scenari possibili ma zero certezze in merito. Come già detto ieri sarebbe potuta essere la domenica giusta per la festa del Casalbordino oggi capolista con 15 punti di vantaggio e pronto a brindare in largo anticipo alla vittoria del girone B di Promozione. Ora però per la matematica promozione in Eccellenza bisognerà attendere ma nessuno può mettere in discussione questa stagione come confermato a chiare lettere dal direttore sportivo Gianluca Senese, in questi giorni di pandemia stabile nella sua abitazione a Montenero di Bisaccia: “Quella del Casalbordino è una stagione perfetta e storica. Siamo imbattuti ma non per caso, con patron Alessandro Santoro ancor prima dell’estate scorsa ci eravamo seduti a tavolino per tracciare le linee guida di quella che si è poi si è rivelato un cammino quasi senza errori”.

In queste settimane però il calcio giocato sta passando in secondo piano, il Coronavirus è un problema grave da risolvere il prima possibile: “Mi aggiungo ai tanti messaggi letti e ascoltati in questi giorni, è stato giusto fermarsi, ci mancherebbe. La salute viene prima di ogni altra cosa, noi dobbiamo restare a casa, solo così tutto potrà tornare quanto prima alla normalità”.

Sulle tempistiche però i dubbi restano perché bisognerà capire il reale corso del virus ma il direttore sportivo molisano prova a guardare al futuro: “Se ne sentono tante, ogni decisione verrà accettata ma la speranza è che, anche tra più di un mese, si possa tornare in campo per completare la stagione anche nel dilettantismo. Probabilmente le Coppe non verranno più disputate ma mi auguro che i campionati possano essere portati a termine”.

 A Casalbordino aspettavano con grande enfasi il mese di marzo per brindare al salto in Eccellenza ma al momento è tutto fermo: “Siamo vicinissimi a toccare con mano l’obiettivo, non sappiamo quando sarà ma questa stagione fantastica non la potrà cancellare nessuno”. Insieme a lui e mister Gianni Borrelli dal Molise sono arrivati in tanti a formare un organico che poi in campo ha confermato il suo infinito valore.

Tanti i colpi messi a segno dal direttore Senese tra mercato estivo e finestra dicembrina, difficile scegliere quello che più lo ha inorgoglito: “Sono tutti grandi uomini ancor prima che giocatori, la lista per nostra fortuna è lunga, tra tutti voglio evidenziare Gagliano. Francesco ha accettato questa sfida, ha confermato di essere ‘sprecato’ per questa categoria e in campo ha sempre dato il massimo combattendo su ogni pallone, sfornando assist e gol preziosi”.

KODAK Digital Still Camera

In ultimo una domanda sul futuro, dopo due stagioni trascorse in giallorosso, Gianluca Senese proseguirà la sua avventura di fianco a patron Alessandro Santoro: “Qui mi trovo bene ma adesso è presto e soprattutto inutile parlarne. Ci sono altre questioni da risolvere, su tutte il Coronavirus, solo restando a casa riusciremo a batterlo per tornare alla vita di tutti i giorni. Dovremo sacrificarci altri giorni, poi quando potremo festeggeremo la stagione del Casalbordino e ci confronteremo per capire quali direzioni prendere”.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it