Connect with us

Calcio

Sfida salvezza nella tana della Val Di Sangro: San Salvo, evita di scivolare all’ultimo posto

Published

on

I biancazzurri ritrovano in panchina Zeytulaev e vanno a caccia del successo che manca da 10 giornate. Tra i padroni di casa c’è il 2002 Lafsahi autore di 5 reti

Impensabile a inizio stagione ma la realtà è questa: il San Salvo è lontano dai piani alti e ha appena tre punti di vantaggio dall’ultimo posto.

Ecco perché il match di domani, valevole per l’ultima d’andata (13°) del girone C di Promozione, sarà a tutti gli effetti uno scontro salvezza. I biancazzurri, 11° con 10 punti, andranno a far visita alla Val Di Sangro ultima a quota 7 (in compagnia di Athletic Lanciano e Bucchianico. I sansalvesi non conoscono la parola vittoria da ben 10 giornate dalle quali sono arrivati 6 pareggi e 4 sconfitte con un’evidente flessione nell’ultimo periodo.

Salvezza diretta lontana sette punti dovendo sempre convivere con il peggior attacco del girone (appena 9 reti segnate). Domani in panchina si rivedrà l’allenatore Zeytulaev al rientro dopo la giornata di squalifica mentre difficilmente potrà disporre dei vari Pollutri, Seck e Parlante. Resta la carenza al centro dell’attacco ma l’esperienza a questo gruppo, in ogni reparto, di certo non manca. Anche gli under sono validi, l’impressione è che una volta ritrovata la vittoria si possa aprire la strada verso un filotto di risultati utili per risalire la china e uscire dai bassifondi.

Come i sansalvesi, anche la Val Di Sangro, finora ha conquistato una sola vittoria in stagione, contro l’Athletic Lanciano. Bottino magrissimo e la classifica lo conferma con un ultimo posto che non soddisfa nessuno. Mister Giannico nel corso della stagione ha perso Fonseca e Cardone (entrambi saliti in Eccellenza a Lanciano), dalla sua ha capitan Tano, Pierri, Carpineta, Spinelli e Mastronardi senza dimenticare il 2002 Lafshai autore di 5 reti ma in organico manca più di un pezzo per credere nella salvezza. Domani saranno novanta minuti ad altissima intensità, ci si gioca una fetta di salvezza, dopo due mesi e mezzo il San Salvo deve tornare a dare risposte concrete, altri passi falsi sono assolutamente vietati.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook

News più lette settimanali