Connect with us

Calcio

Si ferma il Teramo, 1-1 a Potenza

Published

on

All’ex Cianci risponde Pinzauti con una splendida rovesciata

Dopo due vittorie consecutive, a Potenza arriva il secondo pareggio stagionale dopo quello di Bari. Al “Viviani” finisce 1-1 dopo un match equilibrato e combattuto che ha visto il Teramo per la prima volta in svantaggio in questo campionato di C.

È stato infatti il Potenza a passare in vantaggio con l’ex Cianci, bravo a resistere alla marcatura di un difensore biancorosso ed infilare sul primo palo Lewandowski. Nella ripresa però il Teramo attacca con  più frequenza alla ricerca della rete del pari che arriva al 67’ grazie ad una grande azione di Diakite sulla fascia che crossa al centro dell’area dove Pinzauti in una splendida rovesciata trova il sette e firma l’1-1. Con questo pareggio il Teramo scivola al secondo posto a 11 punti con il Bari (0-0 a Monopoli) e viene superato dalla Ternana, vittoriosa a Catania per 3-1.

Nel post partita è intervenuto l’autore della splendida rovesciata Pinzauti che ha commentato così il gesto tecnico: “Viene tutto spontaneo durante la partita. Non hai tanto tempo per pensarci e quindi ci provi e sono contento che siamo riusciti a trovare il pareggio su un campo difficile. Abbiamo offerto una grande prova di squadra”. Sulla concorrenza in attacco risponde: “L’allenatore ha un’ampia scelta e io sono pronto. Non ci sono panchinari o titolari”. Sulla partita e sul modo di giocare: “Senza dubbio abbiamo provato a vincerla come sempre ma nel calcio non puoi sempre farlo. L’importante è l’atteggiamento e anche oggi l’abbiamo dimostrato”.

Soddisfatto anche mister Paci per la risposta della squadra: “Non era facile pareggiare su questo campo contro una squadra che gioca sulle seconde palle, soprattutto se va in vantaggio. Sono contento perché non abbiamo mollato e perché i ragazzi hanno mostrato la giusta mentalità”. Un commento poi sul gol che secondo l’allenatore è il simbolo dello spirito della squadra che poi racconta: “All’intervallo i ragazzi erano delusi e questo fa piacere perché vuol dire che la squadra voleva vincere. Ho grande speranza, la squadra mostra grinta”. Sulle difficoltà del primo tempo: “Oggi abbiamo avuto difficoltà a sviluppare in verticale perché il Potenza era molto basso e non voleva giocare. Si fa fatica a costruire in avanti così. Molte squadre faranno fatica su questo campo. Questa partita ci deve insegnare che a volte contro avversari chiusi bisogna essere più cinici e imparare a giocare in maniera diversa”. Infine uno spunto poi sui tanti diversi marcatori: “Nella fase offensiva coinvolgiamo tanti giocatori, praticamente giochiamo con tre attaccanti quindi è normale. Fa piacere vedere in gol Pinzauti perché lo meritava”. 

La prossima partita per i ragazzi di Paci sarà al “Bonolis” contro la Juve Stabia domenica 25 alle ore 15:00.

Davide Baglivo
redazione@vasport.it