Connect with us

Calcio

Silva: “Torno con grande determinazione. Un paio di innesti di spessore per un ulteriore salto di qualità”

Published

on

Il neo tecnico biancorosso dirigerà oggi pomeriggio il primo allenamento dopo aver assistito, domenica, dalla tribuna, all’amichevole vinta dal suo nuovo gruppo

185. Giorno più, giorno meno, tanto è mancato Massimo Silva all’Aragona. Sei mesi d’attesa, si era parlato di un ritorno all’Ascoli, poi altre chiamate rifiutate ed infine rieccolo di nuovo come allenatore della Vastese.

Sempre da subentrato, a gennaio al posto di Marco Amelia, a settembre come successore di Massimo Agovino. Il suo primo impatto biancorosso è stato devastante, quattro vittorie in cinque giornate per rilanciare i biancorossi fermati poi dal Covid. Ora riparte dalla preparazione estiva anche se va detto che i primi venti giorni di lavoro non sono stati opera sua. Ha ritrovato il vice Santone e il “Prof” Barrea, già nello staff di Agovino ma con Silva a Vasto da gennaio a marzo. A loro si è aggiunto Pierpaolo La Barba, sarà di nuovo il preparatore dei portieri biancorossi.

Contento di essere tornato a Vasto, ha parlato di rinforzi di qualità ma non ha nascosto quel pizzico di dispiacere per non essere partito con questo nuovo gruppo sin dal primo giorno di lavoro. Fosse stato per lui avrebbe iniziato a lavorare qualche giorno prima ad agosto ma la società mesi fa guardò altrove. Storia vecchia, da oggi Silva inizierà di nuovo a lavorare sul campo, dopo aver visto i suoi dalla tribuna battere l’Audace Cerignola li studierà ancor più da vicino. Spera di ripetere quanto di ottimo fatto nei suoi primi quaranta giorni vastesi per fare grande la Vastese.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it