Connect with us

Calcio

Silva: “Vastese, ti voglio più aggressiva. Matese decisiva per il mio futuro? La società mi è sempre vicina ma…”

Published

on

Antivigilia di campionato per i biancorossi obbligati al riscatto, in terra campana, dopo l’inaspettato scivolone interno

Due punti nelle ultime tre giornate subendo la bellezza di nove reti. Tre giorni fa contro il Montegiorgio è stato un sabato da dimenticare, sotto di due gol, poi la fiammata firmata da Antonio Martiniello ma la sua doppietta non è bastata, i marchigiani ne hanno segnati altri due mettendo definitivamente in ginocchio Di Filippo e compagni.

All’orizzonte però i biancorossi hanno la ghiotta occasione di riscattare l’amarissima sconfitta, mercoledì ultima del 2020 con l’infrasettimanale in casa del Matese ma prima di guardare avanti abbiamo chiesto a mister Massimo Silva cos’è mancato sabato pomeriggio: “Avevamo preparato il match con il chiaro intento di partire con tanta aggressività sin dal fischio d’inizio, in campo però questo è mancato e il gol subito non ci ha aiutato. I numeri parlano di nove gol subiti nelle ultime tre giornate, sono tanti ma ripeto che i dettagli e sfortuna non stanno di certo giocando a nostro favore”.

Non si può crocefiggere solo il reparto difensivo, bisogna ragionare di squadra e non per singoli reparti provando magari dando di nuovo maggiore sostanza al centrocampo anche a costo di rinunciare al trequartista offensivo: “Non dimentichiamoci che sabato mancavano muscoli e centimetri di Obodo, in vista di mercoledì cambieremo qualcosa ma c’è ancora la rifinitura di domani per sciogliere gli ultimi dubbi”. Oltre al rientro del centrocampista nigeriano per dare maggiore sostanza ed esperienza la Vastese potrebbe presentare dall’inizio Meola? “È stato l’ultimo ad arrivare, si sta integrando bene con i compagni, so che ci potrà dare una grande mano, vediamo se dall’inizio o a partita in corso”.

L’anno si chiuderà mercoledì con la trasferta di Piedimonte Matese ma nonostante i soli 4 punti in classifica l’allenatore biancorosso non si fida dei campani: “Sarà un match difficile, il Matese si è rinforzato e giocare su quel campo, sintetico e stretto non è facile per nessuno. Noi però dovremo scendere in campo con lo spirito giusto, non possiamo commettere altri errori”. Quella di mercoledì potrebbe anche essere una sfida decisiva per il futuro di Massimo Silva sulla panchina della Vastese, in caso di mancato successo cosa succederà? “Noi allenatori conosciamo certe dinamiche, è il nostro lavoro. Io sono tranquillo, in queste ultime tre partite per lunghissimi tratti la mia squadra mi è piaciuta, però so benissimo che quando mancano i punti non si può essere contenti. Del mio futuro dovreste chiedere alla società della quale posso dire solo un gran bene, anche dopo la sconfitta contro il Montegiorgio ha mostrato grande vicinanza a me e ai ragazzi. Siamo concentrati solo sul campo, contro il Matese offriremo una grande prova, vogliamo rilanciarci e salutare questo particolare 2020 con una vittoria”.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it