Connect with us

Calcio

Sospiro di sollievo Pescara, biancazzurri salvi in B ai rigori

Published

on

Pescara salvo ai calci di rigore!

Decisivi, nella ‘lotteria‘ finale, due parate di Fiorillo su Buonaiuto e Iemmello ed il tiro conclusivo a segno di Masciangelo.

La gara al ‘Curi‘, dopo 120 minuti, tra tempi regolamentari e supplementari, si era chiusa sul 2-1 a favore degli umbri, lo stesso risultato con cui il Pescara aveva vinto l’andata. Alla fine, tra tanta tensione, la gioia liberatoria dei biancazzurri per la permanenza in Serie B. In C va il Perugia.

La partita. Mister Sottil conferma le indicazioni della vigilia e c’è un’unica variazione rispetto alla partita di andata all’Adriatico: in difesa c’è Bettella con Campagnaro, in attacco conferma del terzetto con Maniero terminale e Galano e Pucciarelli a sostegno.

Buono l’approccio alla partita dei biancazzurri: al 2′ Galano mette paura a Vicario, che salva la sua porta. Aggressivi i ragazzi di Sottil ed al 15′ è perfetto l’inserimento di Pucciarelli che spedisce in porta un bel pallone servitogli da Galano. Dura poco, però, la gioia pescarese. Al 18′, sfruttando un angolo di Mazzocchi, è Kouan, già a segno nella sfida dell’Adriatico, ad andare a bersaglio, fissando il punteggio sull’1-1. Il Pescara non rinuncia a giocare e si rende sempre insidioso nella metà campo umbra. Al 37′ il 2-1 lo sfiora Pucciarelli su assist di Zappa. I calci da fermo, però, sono un incubo per gli ospiti ed al 40′ è Melchiorri, l’ex, a bucare Fiorillo sfruttando il servizio dalla bandierina.

La ripresa si apre con un’altra occasione biancazzurra, stavolta con Zappa all’8. Al 14′, replica della squadra di Oddo con Mazzocchi che calcia alto da posizione invitante. Al 25′ è di nuovo Zappa pericoloso: decisivo nel contrasto al tentativo dell’esterno destro, Gyomber, un altro ex. Proteste pescaresi, poi, per alcune decisioni arbitrali: già nel primo tempo per un secondo giallo non sanzionato a Mazzocchi, nella ripresa per un paio di episodi dubbi in area perugina che avrebbero almeno consigliato un supporto del Var. Finale nervoso, girandola di cambi, il risultato di 2-1 non muta, lo stesso di lunedì scorso ed ecco i supplementari.

La stanchezza si fa sentire, su entrambi i fronti, come anche l’importanza della posta in palio che acuisce la tensione. Pescara volenteroso, ma Vicario non corre seri rischi.

Si va ai calci di rigore: Busellato e Mazzocchi vanno a segno, poi errori di Galano e Buonaiuto, Melegoni non sbaglia, Iemmello sì con Fiorillo grande protagonista e il Pescara va avanti. Memushaj e Carraro a segno. Il rigore decisivo lo calcia in porta Masciangelo, i biancazzurri possono far festa.

Perugia-Pescara 2-1 (2-4 ai calci di rigore)

Reti: 15′ Pucciarelli, 18′, Kouan, 40′ Melchiorri

Serie rigori: Busellato (Pesc) gol, Mazzocchi (Per) gol, Galano (Pesc) parato, Buonaiuto (Per) parato, Melegoni (Pesc) gol, Iemmello (Per) parato, Memushaj (Pesc) gol, Carraro (Per) gol, Masciangelo (Pesc) gol.

Perugia (3-4-1-2): Vicario; Rosi (35′ st Falzerano), Gyomber, Sgarbi; Mazzocchi, Kouan (27′ st Carraro), Dragomir, Nzita; Nicolussi (9′ st Buonaiuto); Falcinelli (27′ st Iemmello), Melchiorri (10′ pts Konate). A disposizione: Albertoni, Fulignati, Righetti, Capone. Allenatore: Oddo

Pescara (4-3-2-1): Fiorillo; Zappa, Bettella, Campagnaro (8′ sts Scognamiglio), Masciangelo; Memushaj, Palmiero (18′ st Busellato), Kastanos (8′ sts Melegoni); Galano, Pucciarelli (42′ st Clemenza); Maniero (42′ st Bocic). A disposizione: Alastra, Elizalde, Del Grosso, Crecco, Bruno, Borrelli, Pavone, Belloni. Allenatore: Sottil

Arbitro: Aureliano di Bologna

Foto dalla pagina Facebook Pescara Calcio

Redazione Vasport – redazione@vasport.it