Connect with us

Fitness

Spartan Race di Taranto, Team Change Vasto protagonista

Published

on

Sette atleti di scena nella competizione pugliese, l’ultima della stagione 2019

Con la Spartan Race di Taranto dello scorso fine settimana si è conclusa la stagione per questo 2019. Insieme ai bilanci è tempo di guardare al futuro. Gli spartani, infatti, guardano sempre avanti e ogni gara è un’occasione di imparare di più e meglio cosa significa mettersi in gioco. Ed è quanto è accaduto anche al Team Change di Vasto, protagonista anche nella competizione pugliese, che ha visto la partecipazione di sette dei suoi atleti.

La grande lezione di una Spartan Race

Alla gara Beast hanno partecipato, Barbara D’Annunzio, Marilena Falcione, Giordano Chiara, Daniele Ciccarella, Concezio Parente e Salvatore Di Bono. Nella Sprint, invece, Luigi La Verghetta. Per tutti si è trattato, al solito nello spirito di ogni Spartan Race, di una sfida molto intensa e faticosa, in una gara caratterizzata da molta corsa oltretutto su terreni impervi. Inoltre per molti di loro si è trattato di misurarsi con ostacoli nuovi, contro i quali cimentarsi e affinare le proprie abilità e competenze.

Quanto accaduto a Taranto è stata per tutti gli atleti del Team Change di Vasto, una vera e propria “lezione di Spartan”. Un tipo di gara per la quale è fondamentale una grande preparazione, non solamente fisica. Perché si può essere degli ottimi atleti, ma la preparazione fisica deve essere sostenuta da quella mentale di capacità di adattare le proprie conoscenze a qualsiasi tipo di terreno, ostacolo e condizione metereologica. Che è quello che è avvenuto a Taranto dove per molti del Team Change si è trattato di una sorta di prima volta contro alcune tipologie di ostacoli.

Se è stata una prima volta significa che ce ne saranno delle altre, con lo spirito sempre di imparare e migliorarsi e rimettersi in gioco nella competizione successiva. La Spartan Race di Taranto ha chiuso l’anno solare ed è già tempo di preparare la prossima gara, affascinante solamente a immaginarla.

Da Taranto a Kaprun, aspettando il prossimo anno

Finita la stagione 2019, il Team Change è già orientato alla prossima Spartan. L’appuntamento è per il 12 e 13 gennaio e il navigatore è impostato con destinazione Kaprun, Austria. Novecento chilometri per arrivare in questa località, situata nella zona di Salisburgo a circa ottocento metri di altitudine. Solitamente chi pensa all’Austria a metà gennaio lo fa per organizzare la settimana bianca e ammirare i panorami innevati dello Schmittenhöhe (la montagna delle Alpi che contempla, tra le altre meraviglie, anche cime perennemente innevate). Qui, in questa cornice, gli spartani del Team Change di Vasto dovranno affrontare sotto la neve e nelle rigide condizioni climatiche di quel periodo dell’anno, le diverse gare della Spartan Race in programma. Una sfida suggestiva e appassionante, una gara impegnativa e stimolante, per una nuova tappa verso il cambiamento.

I mesi che ci separano dalla Spartan Race di Taranto saranno decisivi per continuare l’allenamento, per mantenersi in forma avendo come obiettivo non la gara di Kaprun, che è uno dei tanti appuntamenti intermedi per l’unico vero grande obiettivo che conta: la crescita personale.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it