Connect with us

appuntamenti

Sport e alimentazione a braccetto, l’incontro a Monteodorisio

Published

on

Buoni riscontri per l’appuntamento ‘Mens sana in corpore sano’ organizzato sabato alla Sala Museale

Temi d’interesse e d’attualità quelli trattati sabato a Monteodorisio, nel corso dell’incontro “Mens sana in corpore sano: Sport e Alimentazione“, organizzato presso la Sala Museale e viene espressa soddisfazione, per la buona riuscita, dai promotori dell’appuntamento, l’Asd Officina 84, l’Opes Italia ed il Comune di Monteodorisio.

Al centro della tavola rotonda le sane abitudini alimentari che contribuiscono ad una positiva ed efficace attività fisica, il legame tra psiche e corpo, le fake news in ambito alimentare e non solo ed altre questioni delle quali si sono occupati, nei diversi interventi registrati, i relatori e gli ospiti presenti.

Ad aprire l’incontro i saluti del sindaco di Monteodorisio, Catia Di Fabio, e del vice sindaco Angela Menna. Spazio, poi, ai diversi contributi offerti, di Alessandro Baistrocchi (biologo nutrizionista, docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e tecnico esperto in sicurezza e valorizzazione delle produzioni agroalimentari tipiche), Valentino Iacovitti (personal trainer e fondatore di FightNess Allenamento Ibrido), Luigi Spadaccini (consigliere dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo che si è occupato nello specifico dell’aspetto delle fake news), Paola Del Borrello (psicologa dello sport), Terenzio Rucci (presidente regionale Opes Italia) e Ivano Siviero (maestro di muay thai e presidente dell’Asd Officine 84).

L’intento dell’incontro – sottolineano gli organizzatori – è stato centrato. L’obiettivo principale era quello di stimolare una maggiore consapevolezza sull’importanza delle scelte alimentari nell’influenzare l’attività e la pratica sportiva e, in generale, la salute di chi le sviluppa. Sane abitudini alimentari, insomma, con eccessi da evitare, unitamente all’aspetto della forza di volontà, al carattere, con riferimento particolare alle giovani generazioni e alla necessità di preservarle da stili di vita che privilegiano la sedentarietà, con difetti di pratiche fisiche e sportive e le conseguenze negative che determinano. Sport e alimentazione devono andare a braccetto, dunque, sempre tendendo al benessere psico-fisico che deve caratterizzare l’orientamento di ogni atleta ed anche di chi pratica lo sport a livello non agonistico.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it