Connect with us

Sport e sociale

‘Sport@bility’ al debutto sulla spiaggia di Vasto Marina

Published

on

“La vera Inclusione e la conseguente crescita sono possibili soprattutto attraverso reali esperienze e una reale rete territoriale, e poiché il Rotary da anni promuove progetti dedicati ai ragazzi più svantaggiati, abbiamo voluto lanciare il progetto Sport@bility, un vero progetto di vita“: è così che Emma Columbro, presidente del Rotary Club di Vasto, ha introdotto il percorso al via a Vasto Marina in collaborazione con l’Anffas Vasto, l’Abba Volley Pineto A3, le Forze dell’Ordine del Territorio, il Consorzio Vivere Vasto Marina e con il patrocinio della Regione Abruzzo, del Comune di Vasto e in attesa del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e altri numerosi partner.

Nello spazio del campo di beach volley nei pressi del Lido Fernando donato dal Rotary all’Anfass per le proprie finalità la presentazione di un’iniziativa che unisce lo sport al sociale con invito alle persone con diversa abilità allo scopo di permettere a queste di approcciarsi a varie tipologie di sport (vela, beach, sci, frisbee, calcetto … ) che normalmente sono a loro precluse. Attività che permetteranno loro di incrementare la performance e le abilità motorie, prerequisiti fondamentali per lo sviluppo del cognitivo, senza tralasciare l’aspetto ludico dello sport.

A partire da oggi, 5 luglio, i ragazzi saranno impegnati in attività ludico-sportive. “Lo sport è prezioso – dicono i promotori – e vogliamo donare occasioni di divertimento e opportunità per conoscere nuovi amici e stare bene. Lo sport è per tutti, anche per le persone con disabilità, e noi ci adopereremo affinché ci siano uguali possibilità. Grazie allo sport si impara a rispettare le regole, stare nel gruppo, avere nuove autonomie, essere determinati e scoprire che nessuna sfida è impossibile”.

Aggiunge Columbro: “Tutto questo per i bambini, giovani e adulti con disabilità ha un valore indescrivibile e permette di dire: se posso fare questo… posso fare tutto! Un vero progetto di vita. Il progetto intende coinvolgere anche le Forze dell’Ordine del Territorio per ringraziarle dell’immenso e continuo lavoro profuso con grande abnegazione e professionalità da ciascuno di loro, svolto in questo particolare anno caratterizzato dalla preoccupante pandemia.
Il grande successo dell’edizione 2019 di SportAbilità ha creato le prerogative per continuare e implementare tale progetto, che prevede la possibilità di accogliere nelle strutture ricettive del nostro Comune le famiglie dei ragazzi coinvolti nell’attività sportiva”.

Tra i presenti all’incontro Paola Mucciconi, presidente Anffas Vasto, il sindaco Francesco Menna e l’assessore alle Politiche sociali Lina Marchesani, il presidente del Consorzio Vivere Vasto Marina Piergiorgio Molino e il titolare del Lido Da Fernando, Fernando Sorgente.

Foto in galleria con la collaborazione di Costanzo D’Angelo

Redazione Vasport – redazione@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook