Connect with us

Calcio

Tafili: “Cupello, possiamo ambire a traguardi importanti ma testa bassa e lavorare. La strada è lunga”

Published

on

Il ventiduenne centrocampista sansalvese tra le colonne portanti di un gruppo che non vuole smettere di sorprendere

Corre, lotta, contrasta, difende e spesso va anche vicino al gol. Si può essere esperti anche a ventidue anni, quelli che ha sulla carta d’identità il sansalvese Henri Tafili.

Uno dei punti di forza della Virtus Cupello capace in questo primo mese in campo di conquistare il terzo posto in classifica con 10 punti (in 5 giornate) e la qualificazione ai Quarti di Coppa Italia d’Eccellenza (contro il Chieti tra novembre e dicembre). Nel cuore del gioco è difficile se non impossibile rinunciare alla presenza del forte classe 1998 al secondo anno consecutivo in rossoblù e ormai da cinque stagioni impegnato in Eccellenza (abruzzese e lombarda, prima con San Salvo e Verbano) senza dimenticare l’esperienza in D con la Vastese.

Da qui ai prossimi dieci giorni per i cupellesi di mister Carlucci ci saranno banchi di prova impegnativi tra la doppia trasferta contro Torrese (anticipo al sabato) e Avezzano (infrasettimanale del 21) fino ad arrivare al match interno contro L’Aquila. Un passo alla volta, Tafili predica calma, parla però di una squadra che ha tanta voglia di lavorare per restare a lungo in alto con l’obiettivo di centrare un grande obiettivo.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it