Connect with us

Calcio

Teramo, Paci verso Catanzaro: “Bello giocare queste partite”

Published

on

La squadra abruzzese cerca continuità in Calabria

Dopo la pausa, il Teramo ritorna in campo nel turno infrasettimanale contro il Catanzaro; partita in programma mercoledì 11 novembre alle ore 17:30.

Come sta la squadra?

La squadra sta bene, abbiamo lavorato bene. Acciaccati Bombagi, Viero, Gerbi e Lasik. Ho sensazioni positive perché andiamo giù (Catanzaro) per competere. Siamo vogliosi di giocare.

La vittoria del Catanzaro nello scorso turno cambia la difficoltà della partita?

No, non credo che cambi qualcosa perché è una partita di calcio e va giocata per la sua bellezza e difficoltà. Ricorda la partita contro la Casertana. Siamo fiduciosi nonostante la partita sia difficile e su un campo difficile. Penso che avremo il vantaggio di avere una maggiore freschezza rispetto a loro.

Questo tour de force potrebbe indirizzare il vostro campionato?

Anche la fase iniziale è stata molto significante. È una partita importante come lo sono tutte. Non c’è un periodo più o meno importante.

Un commento tattico sull’avversario.

Noi abbiamo preparato la partita per sfruttare le nostre caratteristiche. Dobbiamo però adattarci al tipo di partita e l’avversario restando equilibrati nelle difficoltà. Secondo noi ci presseranno alti ma noi risponderemo con intensità e aggressività.

Sul possibile stop della C è favorevole?

No, perché il calcio è importante perché diamo un contributo importante a livello sociale. La mia speranza è questa.

Aver fatto un così buon avvio noi vi ha creato certe aspettative?

La classifica fa piacere ma l’errore che potremmo fare, ma penso che non succederà, è perdere il focus e guardare la classifica. Non dobbiamo perdere di vista quello che è importante cioè il lavoro per migliorare e competere. Lavoriamo per rimanere focalizzati su questo.

Sul modulo.

Non sono soddisfatto della fase di possesso del modulo di Pagani (4-3-3). Domani rientra Santoro e potremmo tornare al nostro modulo (4-2-3-1) poi in partita si può cambiare.

Nel discorso di crescita, stai cercando anche una certa duttilità della squadra oppure vuoi dare certezza alla squadra con questo modulo?

All’inizio ho cercato di dare certezze ai ragazzi usando un modulo che fosse adeguato alle loro caratteristiche. Abbiamo trovato un equilibrio subito e abbiamo continuato con quel modulo. L’idea è scendere in campo per competere senza creare problemi con il modulo. Poi si può cambiare e questo dipende dagli infortunati.

Come sta Costa Ferreira? E Lasik è sicuramente out?

Pedro (Costa Ferreira) sta bene ed è una fortuna per noi. Lasik ha un problema al flessore e non sarà disponibile.

E Bombagi quando rientra?

Speriamo presto. Ha un problema alla schiena, lombare, che ha da un po’. Spero massimo una settimana perché sarebbe un valore aggiunto per la squadra.

Che tipo di partita ti aspetti a Catanzaro?

Se non ci fossero stati gli scontri ravvicinati per loro sarebbe come quella di Bari. Hanno tanta qualità e intensità. Spero che sia un vantaggio il fatto che abbiano giocato tanto ultimamente e dovremo essere bravi a sfruttarlo. Sarà dura perché loro vorranno vincere in casa ma siamo felici di giocarla perché è un’opportunità per continuare a fare bene.