Connect with us

Calcio a 5

Testacoda con il Genova, l’Acqua&Sapone Unigross non vuole fermarsi

Published

on

I nerazzurri di Scarpitti giocano al Palarigopiano

L’Acqua&Sapone Unigross torna a giocare al Palarigopiano dopo una lunga assenza e tanti rinvii.

Stasera, alle 20, nel turno festivo della nona giornata di campionato, arriverà a Pescara la CDM Futsal Genova, che in questo momento occupa l’ultimo posto della classifica con 3 punti in 7 gare disputate, ma proprio nell’ultimo turno si è sbloccata battendo l’Aniene e muovendo la propria classifica. Fausto Scarpitti non si fida del testacoda e vuole massima attenzione per non incappare in trappole ormai ben note nella bibliografia del futsal. Arbitrano Falcone di Foggia, Lamanuzzi di Molfetta, crono Gerardi di Pescara. Diretta tv su Rete8 Sport dalle 19.55, streaming su PMGSport Futsal.

Mister Fausto Scarpitti

I nerazzurri ritrovano i quattro nazionali italiani, Mammarella, Murilo, Dudu e Gui, rientrati appena ieri in gruppo dopo una settimana di lavoro a Coverciano. Assente Fetic, impegnato con la Slovenia contro la Svizzera. “I ragazzi sono tutti disponibili, ad eccezione di Fetic e, probabilmente, di La Bella, che ha avuto un problema fisico ed è da valutare prima della gara. I Nazionali sono tornati in buone condizioni, hanno lavorato tanto, ma non è previsto alcun riposo programmato per nessuno di loro. Non facciamo calcoli e pensiamo solo alla partita contro il Genova in cui vogliamo presentarci al meglio”, dice mister Scarpitti.

Arriva il Genova con alcuni pilastri, vedi l’ex Pescara e Pesaro Caputo, e qualche fresco ritocco di mercato: è arrivato Vega, mancherà Silon, che è sceso in A2. “Sarà un punto interrogativo per noi – prosegue Scarpitti – . Questa è la tipica partita pericolosa perché è chiaro che sulla carta c’è una differenza importante tra quello che abbiamo fatto noi e quello che hanno fatto loro, ma l’esperienza della gara che hanno fatto a Pesaro può darci indicazioni su quello che sono capaci di fare e cosa ci aspetta. Proveranno a metterci in difficoltà, a contenere la nostra fase di possesso, per cercare di colpirci con le ripartenze e le qualità dei loro singoli di esperienza, come Titon e l’ex Fabinho. Noi, però, siamo in un buon momento di forma e stiamo giocando un buon futsal. Al netto della condizione dei nazionali, mi aspetto una grossa prestazione da parte della squadra e non temo cali di tensione perché la nostra è una squadra matura e sa bene che questi tre punti in palio possono essere fondamentali per quelli che sono i nostri obiettivi”.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it