Connect with us

Calcio

Torres regala la prima gioia al San Salvo: battuta la Casolana in Coppa

Published

on

Sul sintetico “Tomeo” i biancazzurri hanno sfruttato il penalty realizzato a metà primo tempo dal bomber argentino. Tra sette giorni ritorno a Casoli

Mister Ciavatta

Roman Torres fa subito felice l’Us San Salvo. È bastato un calcio di rigore del trentaquattrenne centravanti argentino per consegnare il primo successo stagionale ai biancazzurri. Sul sintetico del “Tomeo” di via Stingi, nell’andata del Primo turno di Coppa Italia di Promozione, i biancazzurri di mister Ciavatta si sono imposti per 1 a 0 sulla Casolana al termine di novanta minuti con più sussulti nella prima frazione che nella ripresa.

La partita – Pur partendo in ritardo sulla tabella di marcia i sansalvesi scendono in campo con un organico di tutto rispetto per la Promozione. Per l’andata di Coppa mister Dino Ciavatta sceglie inizialmente un 4231 con Torres centravanti assistito alle spalle di Argirò con Molino e il baby D’Alessandro sui lati. “Bloccati” in mediana i due ex Cupello e Vastese (entrambi già con trascorsi sansalvesi) Giuliano e Di Pietro, nel pacchetto arretrato davanti al portiere Cialdini ci sono al centro capitan Izzi e Luongo con gli under Di Tella e Minervino sui lati. Sulla sponda casolana il tecnico Vincenzo Di Rado ha tra i pali Napoli, la difesa è guidata da Ianieri mentre davanti capitan Capuzzi supporta il centravanti Di Falco.

Rigore Torres

Cinque gli under schierati inizialmente dagli ospiti, tre sulla sponda sansalvese. Tra i più attivi con la maglia biancazzurra ci sono l’under D’Alessandro e Argirò, il primo prova a sorprendere Napoli dalla lunga distanza, l’altro poco prima del ventesimo va a caccia di un pallone vagante in area, anticipa tutti e viene steso. Nessun dubbio per il fischietto lancianese, è calcio di rigore. Dagli undici metri Roman Torres è glaciale, palla all’angolino e San Salvo avanti. Da lì in avanti i sansalvesi premono e sfiorano in più occasioni il raddoppio ma la Casolana ringrazia l’estremo Napoli e chiude la prima frazione sotto solo di un gol. Ci avevano provato due volte Molino e poi Enrico D’Alessandro.

Festa San Salvo

Nella ripresa i ritmi si abbassano ulteriormente, capitan Capuzzi prova a dare una svegliata ai suoi ma le azioni dalle parti di Cialdini latitano. Qualche scaramuccia ma da una parte e dall’altra i due portieri nel secondo tempo non vengono mai chiamati in causa. Al triplice fischio la festa è per i sansalvesi, i primi novanta minuti si sono chiusi nel migliore dei modi con una vittoria senza subire gol. Nonostante la partenza in ritardo la squadra in campo ha risposto presente, il gruppo è già affiatato e tra una settimana a Casoli andrà a caccia della qualificazione al Secondo turno.

US SAN SALVO – CASOLANA: 1 – 0

Reti: 19’pt Torres (SS)

US SAN SALVO: Cialdini, Di Tella, Izzi, Minervino (25’st Della Penna), Giuliano, Luongo, D’Alessandro, Di Pietro (32’pt Piermattei), Torres, Argirò (20’st Ferrante), Molino (37’st Costantini). A disposizione: Castaldo,Turchi, Ientilucci. All.: Ciavatta

CASOLANA: Napoli, De Camillis A., Ianieri, Capuzzi, Di Falco (40’st Di Renzo), La Morgia (10’st De Camillis R.), Malandra, Pasquarelli, Trisi, Zulli (2’st Barry), Trisi S. . A disposizione: Di Cino, Dos Santos. All.: Di Rado

Arbitro: Loris Carlini di Lanciano (Scipione di Pescara e Di Nardo di Maio di Pescara)

Spettatori: 150; Ammoniti: Giuliano, Luongo, D’Alessandro (SS); Recupero: 2’ e 5’.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it