Connect with us

Calcio

Tre gol non bastano al Cupello: contro il Penne è 3 a 3

Published

on

22/10/2017 – Rossoblù costretti a recuperare tre svantaggi. Secondo tempo spettacolare. Domenica in trasferta a Miglianico per riabbracciare la vittoria

L’attacco è tornato a segnare ma il Cupello non è riuscito a far festa. Nella nona giornata d’Eccellenza il 3 a 3 finale ha consegnato ai cupellese un punto ma dopo le tre sconfitte consecutive è solo un piccolo viatico, il Penne tre volte in vantaggio è stato riacciuffato prima con Simone Tucci, poi con Pendenza e sfruttando l’autogol di Orta.

La partita – Il tecnico Carlucci oltre al lungodegente Zeytulaev si trova costretto a rinunciare allo squalificato De Cinque e altri due infortunati come Berardi e Canosa. La buona notizia è il rientro dal primo minuto di Avantaggiato nel cuore del gioco preferito a Quaranta in una mediana completata dai cugini Tucci, Simone e Andrea. Tra i pali spazio a Marconato, davanti a lui Benedetti, al rientro dopo aver scontato la giornata di squalifica, viene dirottato sulla corsia destra, al centro con capitan Giuliano c’è il ventenne Progna, a sinistra tocca a Bruno. In attacco il centravanti Pendenza viene assistito da D’Antonio e il 2001 Troiano. Gli ospiti biancorossi hanno un tandem offensivo di assoluto spessore formato da Cacciatore e Orta accompagnati dagli esterni Rodia e Coletta. In porta c’è Domenicone a comandare un pacchetto difensivo guidato da Silvaggi e Ballanti centrali senza dimenticare i terzini Carpegna e Camporesi. A centrocampo trova spazio il 2000 Savini di fianco a Pagliuca. Che non sia un momento felice per i cupellesi lo si capisce da subito, al primo affondo il Penne passa subito in vantaggio, Orta scappa via sul filo del fuorigioco, si allarga per scappare dalla morsa di Giuliano, riesce a scodellare un pallone in mezzo per Cacciatore ben appostato sul secondo palo. Il gol a freddo costringe il Cupello a svegliarsi, ci prova subito Avantaggiato dal limite ma Domenicone è attento, poi è ancora il 10 di casa a tentare la fortuna con una punizione dal limite a sorvolare la traversa. I rossoblù hanno le idee più chiare ma i maggiori pericoli le creano gli ospiti, sul colpo di testa di Orta c’è la risposta di Marconato. Poco prima di rientrare negli spogliatoi il Cupello trova il pareggio: tutto nasce da una progressione di Pendenza steso al limite, della battuta s’incarica Simone Tucci, destro violento e palla in buca.

Al rientro dagli spogliatoi però i cupellesi vanno di nuovo sotto, passano appena cinquanta secondi, questa volta Cacciatore si traveste da assist man, palla per Rodia che da due passi batte Marconato. Qualche minuto più tardi azione in fococopia per i pennesi ma questa volta Marconato è decisivo ed evita il tris ospite. Il Cupello però è più vivo che mai e riesce di nuovo a rispondere, Pendenza questa volta fa tutto da solo, si accentra e dal limite trova il destro per il momentaneo 2 a 2. Emozioni a non finire, i rossoblù tentano il sorpasso con Simone Tucci ma dall’altra Cacciatore imbeccato da Pagliuca porta di nuovo avanti i biancorossi. Terzo vantaggio che dura meno di cinque minuti, Avantaggiato scodella un pallone in mezzo, Orta la sfiora ingannando il suo portiere, altro pareggio, è 3 a 3. Ora le occasioni fioccano, un paio di occasioni per Monachetti poi tocca a Marconato superarsi su una conclusione di Rodia.

Il Cupello torna a muovere la classifica ma non basta, domenica prossima altra sfida salvezza a Miglianico, sarà la volta buona per tornare al successo?

CUPELLO – PENNE: 3 – 3

Reti: 3’pt Cacciatore(P), 45’pt Tucci S.(C), 1’st Rodia(P), 3’st Pendenza(C), 8’st Cacciatore(P), 13’st autogol Orta(C)

CUPELLO: Marconato, Progna, Bruno, Tucci A.(7’st Monachetti), Giuliano, Benedetti, D’Antonio, Tucci S., Pendenza, Avantaggiato(29’st Quaranta), Troiano(7’st De Santis). A disposizione: Stivaletta, Bassano, Di Paolo, De Vivo.  All. Carlucci

PENNE: Domenicone, Camporesi, Carpegna, Savini, Ballanti, Silvaggi, Rodia, Pagliuca, Orta(35’st Di Martino), Cacciatore, Coletta.  A disposizione: Di Norscia, Di Teodoro, Bianchini, Di Martino, Balia, Pasta, Cervoni. All. Giandomenico

Arbitro: Paolo Di Carlo di Pescara (De Filippis di Vasto e Consalvo di Lanciano)

Note: Ammoniti: Cacciatore, Pagliuca, Camporesi(P); Recupero: 0’ e 3’.

 

KODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still CameraKODAK Digital Still Camera

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it