Connect with us

Calcio

Triglione e Galiè: “Divertente l’idea australiana ma siamo felici di restare a Vasto”

Published

on

Nessun trasferimento al Perth Glory per i cugini in forza alla Bacigalupo Vasto Marina, in tempi di “Pesce d’aprile” può succedere di tutto

Il trentatreenne Carlo Triglione

Cadere nella trappola del “Pesce d’aprile” nel 2021 è ancora possibile. La conferma è arrivata oggi pensando alla notizia, apparsa sul nostro sito, del trasferimento al Perth Glory dei cugini Luciano Galiè e Carlo Triglione.

C’è stato, naturalmente, chi subito ha sorriso pensando immediatamente al 1° aprile, data che porta dritti al “Pesce d’aprile” ma tantissimi hanno creduto alla notizia complimentandosi, privatamente, e tra commenti apparsi sui social, con i due diretti interessati.

Entrambi però, attualmente, in realtà sono liberi di scegliere una nuova eventuale destinazione qualora alcune società decidessero di puntare su di loro per la ripartenza visto che, la Bacigalupo Vasto Marina ha deciso di partecipare al nuovo format dell’Eccellenza abruzzese per la stagione 2020/2021.

Il classe ’93 Luciano Galiè

“Abbiamo accettato volentieri – le parole di Luciano Galiè e Carlo Triglione – di partecipare al vostro scherzo, non ci aspettavamo di ricevere tanti messaggi da parte di chi ci augurava le migliori fortune in vista della nuova avventura con il Perth Glory. Un’idea divertente, abbiamo riso tanto anche noi, magari anni fa avremmo anche potuto immaginare un’esperienza all’estero ma ora tra famiglia e lavoro abbiamo poca scelta, siamo felici di restare a Vasto e dintorni. Con il calcio giocato siamo ormai fermi da ottobre, speriamo di tornare a divertici in campo quanto prima”.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it