Connect with us

Calcio

Triglione saluta il Fossacesia: “Lascio a malincuore, una società che verso di me è sempre stata presente”

Published

on

Il difensore vastese dopo una stagione e mezza saluta i biancorossi. Nelle prossime ore dovrebbe legarsi alla Bacigalupo Vasto Marina

Quindici mesi a Fossacesia, per Carlo Triglione è arrivato il momento dei saluti. Quelli apparsi ieri sui profili social, dopo aver indossato anche la fascia da capitano dei biancorossi, nelle prossime ore, l’esperto difensore vastese si legherà alla Bacigalupo Vasto Marina tornando in Eccellenza dopo gli anni in Promozione tra Casalbordino, San Salvo e in ultimo Fossacesia.

Nell’ambiente biancorosso si è trovato benissimo diventando a tutti gli effetti uno di famiglia e stringendo un rapporto speciale con il presidente Ursini, ieri il diretto interessato ha voluto salutare tutti con una lettera che riportiamo in calce:

“Eccoci qua, purtroppo… Sembra ieri ma sono arrivato a Fossacesia nel dicembre 2018, trovando un gruppo già formato ed una società ambiziosa con tanta voglia di migliorarsi. Mai avrei pensato di trovarmi, a distanza di un anno e mezzo, a dover fare delle scelte così difficili! Difficili perché durante l’ultima stagione ho indossato, con onore, la fascia di capitano e chi mi conosce sa quanto io tenga al ruolo di “uomo” prima che di “giocatore “! Difficile perché ho conosciuto compagni che al di là del rettangolo verde mi hanno dato molto, forse più di quanto io abbia dato loro! E’ difficile perché ho conosciuto un presidente straordinario, un padre di famiglia che anche nelle difficoltà non si è mai tirato indietro! E’ difficile perché intorno a questa società ci sono state persone e dirigenti che hanno reso tutto così bello! Difficile perché ci sono stati problemi miei personali a cui loro hanno sempre risposto “Presente“ senza mai farmi mancare la loro vicinanza. Straordinario davvero! Lascio Fossacesia, a malincuore, per diversi motivi: questa pandemia ha cambiato molte cose, rendendo tutto così incerto e a livello lavorativo le dinamiche sono mutate, rendendo problematico organizzarmi con orari e spostamenti. Volevo ringraziare davvero tutti, nessuno escluso: presidente, direttore, staff tecnico, staff medico, dirigenti, addetta stampa, magazzinieri, collaboratori, compagni di squadra e tutto il resto. Spero sia solo un arrivederci perché io qui mi sono davvero sentito uno di voi … ed anche questo purtroppo è difficile da dimenticare”.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it