Connect with us

Calcio

“Un Secolo d’Azzurro”: la storia del calcio italiano nella Saletta Mattioli

Published

on

Fino al 3 settembre la mostra al centro di Vasto

Aperta ufficialmente ieri sera, nella Saletta Mattioli al centro di Vasto, la mostra “Un Secolo d’Azzurro – Cento anni di storia della Nazionale italiana di calcio” visitabile fino al prossimo 3 settembre, tutti i giorni dalle ore 18 alle 23.

Tappa a Vasto, dunque, la prima post Covid, del tour itinerante che porta in risalto tanti preziosi cimeli legati al movimento del pallone nazionale e tra questi spiccano le riproduzioni della Coppa Rimet e della Coppa del Mondo vinte dagli azzurri, oltre a maglie, divise, palloni storici, scarpini ed altro materiale.

L’appuntamento, promosso nell’ambito dell’edizione 2020 del Premio Vasport, rappresenta un abbraccio autentico a cento anni di storia del calcio italiano, la più grande rassegna storica ed antologica sulla nazionale. Il progetto è curato da Mauro Grimaldi (ad Federcalcio Servizi), presente in questi giorni a Vasto. Suo il taglio del nastro, assieme a Daniele Ortolano, presidente della Figc Abruzzo. Tra i primi visitatori il dirigente Ariedo Braida, l’ad di Sky Maximo Ibarra – insigniti del Premio Vasport 2020 – il sottosegretario del Governo Gianluca Castaldi, il senatore abruzzese Antonio Razzi e, in rappresentanza del Comune di Vasto, il vice sindaco ed assessore Giuseppe Forte.

L’idea, concretizzata nel progetto, è quella di un viaggio parallelo tra il calcio e la storia d’Italia per un vero e proprio tuffo nella memoria, riavvolgendo il nastro su momenti ed eventi indelebili per l’intera comunità. A fare da filo conduttore ci sono le imprese della nazionale italiana e i successi scolpiti nella storia, attraverso una mostra antologica divisa tra collezionismo cartaceo (giornali, regolamenti, cartellini, regolamenti, documenti, foto ecc.) e oggetti storici (trofei, palloni, magliette e scarpini).

Un’opportunità importante, anche per i giovani, così da poter osservare da vicino le evoluzioni del calcio, e per i tanti amanti di questo sport.

L’occasione – visita gratuita ed organizzata secondo le norme vigenti antiCovid – sarà anche utile a dare un sostegno alle attività della sezione di Vasto dell’Anffas (Associazione nazionale Famiglie di Persone con disabilità intellettiva e/o relazionale).

Redazione Vasport – redazione@vasport.it

Advertisement