Connect with us

Basket

Unibasket, nel mirino la Bramante Pesaro

Published

on

Gli uomini di Cora’ alla ricerca del successo

Ritrovarsi e tornare alla vittoria: è questo il duplice obiettivo con cui il Lanciano scenderà in campo domenica 9 sul parquet del Palazzetto dello Sport: la truppa di Corà reduce da due sconfitte consecutive vuole riprendere il filo interrotto dopo la grande vittoria di Foligno e conquistare i due punti in palio nella sfida contro la Bramante Pesaro.

I rossoneri reduci dalla negativa prestazione nel derby di Vasto, vanno alla ricerca delle proprie certezze e di quegli stessi punti di forza che le permisero di violare il parquet della capolista del campionato.

Il compito non sarà dei più agevoli perché l’avversario di turno è una delle compagini più quotate del campionato: i Bramantini arrivano infatti in Abruzzo con tre vittorie conquistate in altrettanti impegni e forti dell’ultimo successo con Perugia che ha permesso ai pesaresi di portarsi a due punti di vantaggio dal Lanciano attualmente quarto.

Il roster affidato a coach Massimo Nicolini possiede diversi elementi interessanti, tra cui i riconfermati Marco Gnaccarini playmaker classe 1981 alla sua 20° stagione da senior, il regista classe ’90 Marco Giampaoli, l’ala forte Giovanni Centis e capitan Mike Bertoni.

A loro si sono aggiunti in estate diversi innesti di qualità provenienti da categorie superiori come il pivot, classe ’94 Vincenzo Pipitone che lo scorso anno ad Orzinuovi si è meritato sul campo la promozione in A2, la guardia – ala Francesco Benevelli rilevato da Vigevano ed i due registi Gabriele Crescenzi e Matteo Ricci entrambi provenienti dal Senigallia.

Quelle con la Bramante sono state già dalla scorsa stagione, delle sfide molto esaltanti risoltesi spesso nel finale di partita.

Il Lanciano può e deve senz’altro ripartire dal carattere ma anche dalla qualità dimostrata nella gara dell’andata quando capitan Martelli e i suoi violarono la Palestra Galilei con il risultato di 82 a 76.

L’Unibasket si allena in vista della gara di domenica contro la Bramante Pesaro (palla a due alle ore 18:00). Ad analizzare il momento della squadra e quella che sarà la prossima partita ci pensa capitan Alex Martelli

Che cosa non ha funzionato secondo te, nella gara di domenica scorsa contro Vasto?
“Vasto ha fatto una grande partita, ci hanno messo in difficoltà in vari punti del nostro gioco e si è visto…probabilmente per noi contava rimanere uniti e giocarcela punto a punto fino alla fine, invece ci siamo disuniti facendo ancora più errori”

E’ un momento un pò particolare per il Lanciano: da capitano quale credi sia la “ricetta” peruscirne fuori e su quali aspetti bisogna continuare a lavorare?
“Secondo me bisogna tornare liberi di testa e tornare a giocare come abbiamo sempre fatto: non dimentichiamoci che fino a due settimane fa eravamo in lotta per il primo posto dopo aver vinto contro la capolista. Ovviamente gli ultimi due passi falsi pesano e si sentono in un campionato con una classifica cortissima, però nulla è perduto, possiamo continuare a lottare per il nostro obiettivo”
Domenica arriva la Bramante Pesaro, squadra di livello, che vi precede di soli due punti. Che avversario te che partita ti aspetti?
“Le partite col Bramante in questi anni sono state sempre delle battaglie risoltesi soltanto negli ultimi minuti. Loro arrivano da una vittoria e mi aspetto una partita molto combattuta anche domenica”
All’ andata l’Unibasket vinse a Pesaro sfoderando una prestazione importante. Si può ripartire da quell’atteggiamento per tornare alla vittoria?
“Certo, c’è da dire che in quel periodo di campionato eravamo nel nostro momento migliore di forma, nel quale abbiamo sfoderato molte prestazioni di livello. Al momento, invece siamo in una fase diversa ed un po’ problematica, ma dobbiamo trovare la motivazione dentro noi stessi per uscirne ed invertire la rotta perché ne abbiamo tutte le potenzialità”
In chiusura ti va di mandare un messaggio ai tifosi e agli sportivi frentani ?
“Abbiamo un bisogno fortissimo di sentirci sostenuti e di sentire il calore dei nostri tifosi e appassionati di sport…chiedo a loro di lottare insieme a noi…venite al palazzetto domenica, la vostra presenza ed il vostro tifo può fare la differenza!”