Connect with us

Calcio

Vastese, basta scherzi: ad Agnone non puoi sbagliare, i tre punti sono un obbligo

Published

on

Con l’ex Diarra dal primo minuto i biancorossi cercano il successo che manca da sei giornate. Molisani con zero vittorie all’attivo

Tornano Barbarossa e Martinez

Avere oggi due punti in più da aggiungere ai 29 sarebbe oro colato per la classifica della Vastese ma il 2 a 2 dell’andata, per come era iniziato il match, fu addirittura accettato come risultato amico.

Dal 22 novembre ad oggi, in cinque mesi, tantissimo è cambiato su entrambe le sponde, basterebbe dare un’occhiata al tabellino di un girone fa per avere conferma. Una rivoluzione vera e propria c’è stata soprattutto in casa Olympia Agnonese ma, almeno per ora, vista la posizione di classifica (penultimo posto) e i soli cinque punti raccolti (zero vittorie all’attivo), non ancora arrivano gli effetti sperati. Domani però al “Civitelle” (fischio d’inizio ore 15, match a porte chiuse ma con diretta sulla pagina Facebook dell’Olympia Agnonese) si ripartirà da zero a zero e i punti in palio peseranno parecchio.

Mister D’Adderio

Due squadre che insieme hanno ancora da recuperare ben dieci partite, quattro (compresa quella di domani) per i vastesi che dopo il pareggio di una settimana fa domani ad Agnone non potranno più sbagliare. Lo sa benissimo mister D’Adderio che rispetto all’ultimo match dal primo minuto ritroverà l’ex di turno Diarra (con i granata due stagioni, dal gennaio 2019 fino al marzo 2020) e il terzino destro Barbarossa al rientro dopo aver scontato la giornata di squalifica. Potrebbero non essere gli unici ritorni dall’inizio visto che Di Rienzo e Martinez, anche loro assenti sabato scorso, si candidano di nuovo a una maglia da titolare dopo aver recuperato dai rispettivi infortuni. Con loro in campo l’undici di partenza verrebbe completato in difesa da Di Filippo, Altobelli e Diallo. Nel cuore del gioco ci sarebbe Obodo con Di Prisco e davanti Mamona e Martiniello per dar vita al “Mamama”.

Troiano e D’Ercole (Agnonese)

Quando recupererà gran parte delle partite l’Agnonese avrà un quadro più completo ma ad oggi la strada per la salvezza, con appena 5 punti conquistati in 21 giornate, è tutta in salita. Nel calcio però mai dire mai ecco perché finché avranno anche l’appoggio della matematica i granata continueranno a crederci. Lo hanno dimostrato mercoledì quando, tornati in campo dopo quasi 40 giorni di stop (causa Covid), hanno imposto l’1 a 1 al quotato Pineto, conquistando un punto con pieno merito. Domani proveranno a dare fastidio ai biancorossi, anche per loro il pareggio servirebbe a poco o nulla. Rispetto agli uomini scesi in campo un girone fa all’Aragona i molisani hanno rivoluzionato tutto, c’è il solo Amouzou (visto all’opera nella ripresa) tra i confermati. In panchina c’è mister Di Rosa affiancato dal collaboratore tecnico Rullo e in campo oltre gli under Troiano e D’Ercole tra febbraio e marzo l’organico ha visto il ritorno di Peijc. Davanti gli attaccanti Sosa e Amaya, negli altri reparti occhio ai vari Litterio, Grazioso, Nikolopoulos, Tankulijic e Da Costa. Zero vittorie in stagione parlano chiaro, la Vastese dopo i due punti persi all’andata (anche se il pari finale arrivò dopo essere stati sotto di due gol) non potrà più fare calcoli, dopo cinque pareggi e una sconfitta nelle ultime sei giornate domani ad Agnone conterà solo vincere.

Questo il probabile undici scelto da mister D’Adderio: Di Rienzo, Barbarossa Di Filippo Altobelli Diallo, Diarra Obodo Di Prisco, Martinez Martniello Mamona.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it