Connect with us

Calcio

Vastese, caccia ai tre punti per credere ancora nei playoff

Published

on

08/04/2017 – Domani a Castelfidardo obbligo vittoria per i biancorossi. Dubbio modulo, rientra Allocca ma mancheranno Galizia e Romano

Se è vero che la speranza è l’ultima a morire la Vastese ne ha ancora un briciolo a proprio favore. Tutto dipende dai prossimi e decisivi novanta, vincere a Castelfidardo superare i quaranta punti e portarsi a meno due dalla quinta posizione(domani la Sammaurese riposerà) o altrimenti archiviare la stagione con quattro giornate d’anticipo salutando con una salvezza raggiunta in largo anticipo e onorare il campionato fino all’ultima fatica di maggio. L’ultimo spartiacque della stagione, capitan Fiore e compagni nelle ultime due giornate hanno raccolto quattro punti ma il pari di domenica scorsa contro la quinta forza del campionato ha lasciato parecchio amaro in bocca, tanto per la prestazione quanto soprattutto per il mancato successo.

Tra poco meno di ventiquattrore i vastesi si troveranno di fronte all’ultimo spartiacque della stagione, vincere per credere ancora nel prestigioso obiettivo e rendere ancor più dolce l’uovo di Pasqua biancorosso. Nel corso della conferenza stampa si è tornato a toccare il tema della personalità: “Devono capire che con la salvezza ormai raggiunta – queste le parole di mister Favo – c’è il vantaggio di provare ad osare la giocata, non abbiamo più nulla da perdere, non deve esserci la paura di sbagliare, penso sia stato questo il limite durante tutta la stagione, a questa squadra è mancato quel tassello per completarsi definitivamente, serve la personalità di svoltare quando il match lo richiede”.

Poi sulla possibilità di centrare o meno i playoff il tecnico biancorosso ha detto di “ragionare partita per partita, ne abbiamo ancora cinque a disposizione e possono condizionare il nostro cammino, domani sarà una sfida determinante e da valutare nel miglior modo possibile perché ci può ulteriormente avvicinare al piazzamento playoff”.

Guardando alla trasferta marchigiana nonostante i numeri da incubo del Castelfidardo i vastesi dovranno stare attenti: Nelle ultime tre i marchigiani hanno raccolto meno di quanto meritassero, è una squadra che resta sempre in partita, lo si è visto anche contro Agnonese e Sammaurese, quella di domani per loro sarà l’ultima spiaggia per sperare di rientrare acciuffare i playout, speriamo di contabilizzare di più il gioco che cerchiamo di proporre, saranno novanta minuti intensi, per entrambe sarà un dentro o fuori”.

Sul fronte formazione l’allenatore campano non si è sbilanciato dovrà rinunciare allo squalificato Galizia e l’infortunato Romano ma rientrerà Allocca in ballottaggio con Bartoli per una maglia da titolare al centro della difesa di fianco a Campanella. Nel corso della settimana Favo ha provato diverse soluzioni tattiche, potrebbe partire con un 4231 con la conferma certa di Marconato tra i pali e la difesa completata dai terzini De Cinque e Scutti. Nel cuore del gioco dovrebbe toccare a Manzo e Tafili mentre a supporto del centravanti Prisco potrebbe agire un terzetto formato da Fiore con ai lati Felici e l’eventuale novità Mensah avanzato rispetto al suo ruolo solito. altrimenti se quest’ultimo dovesse essere confermato terzino troverebbe spazio in attacco Colitto dal primo minuto. La sostanza cambia di poco o nulla, la Vastese non può accontentarsi di un altro pareggio, vincere a Castelfidardo per mantenere viva la speranza playoff o ‘chiudere’ la stagione prima di Pasqua.