Connect with us

Calcio

Vastese: devi battere il San Nicolò

Published

on

I biancorossi ritrovano Leonetti e De Feo ma dietro perde anche Maronilli. Dall’altra parte in dubbio l’ex Bagaglini

Cristian Stivaletta: uno degli ex di turno

Quattro sconfitte nelle ultime cinque giornate possono bastare. La Vastese lo sa benissimo e vuole riaccendersi, definitivamente senza più singhiozzare. All’Aragona una ripresa si era già vista nella vittoria contro il Pineto ma le ultime due trasferte marchigiane chiuse senza punti hanno in parte offuscato l’ultima larga vittoria. Domani(fischio d’inizio ore 15), nella sesta di ritorno del girone F, i biancorossi si troveranno di fronte a un altro derby regionale, contro quel San Nicolò alla ricerca di punti salvezza per evitare i playout e brindare alla salvezza diretta. Tre punti che quindi peseranno parecchio perché i padroni di casa puntano ad allontanare in primis chi da dietro spinge ma davanti con lo scontro tra le prime due della classe potrebbe essere rosicchiato qualche punticino alla Vis Pesaro impegnata nel super match a Matelica.

Rispetto a sei giorni fa l’allenatore Gianluca Colavitto può in parte sorridere visti i rientri di bomber Leonetti e De Feo dopo le rispettive giornate di squalifica scontate, Cherillo è sulla via del recupero, potrebbe ritrovare spazio in panchina mentre oltre al lungodegente Viscardi(ha iniziato la fase di riabilitazione) in difesa mancherà l’under Maronilli dopo il rosso rimediato nei minuti finali a Jesi. Oltre al direttore sportivo Francesco Micciola bisognerà capire se in campo scenderanno dal primo minuto tutti e due gli ex di turno, certa in mediana la presenza di Stivaletta mentre in avanti Tedesco si gioca l’ultima maglia con Bittaye. Dopo l’esperimento della difesa a tre vista la carenza di centrali è certo il ritorno al quartetto difensivo con un solo dubbio, quello a sinistra tra Casciani e De Chiara.

All’andata fu proprio Tedesco, che oggi veste il biancorosso, a sbloccare il match ma alla fine arrivò una delle tante rimonte vastesi firmate da Fiore e la rete di Leonetti in pieno recupero. Il San Nicolò allora guidato da Campanile poco prima della sosta natalizia ha cambiato affidandosi in panchina a Fabio Montani che fin qui nelle sue prime cinque domeniche teramane ha centrato due vittorie e un pareggio pur affrontando un calendario tutt’altro che soft. I biancazzurri al momento sono in piena zona playout a meno tre dalla salvezza diretta un gap che puntano ad annullare potendo contare in attacco sul classe ’88 Christian Tiboni(ex Udinese, Atalanta, Ascoli e Pisa tra A e B) arrivato durante il mercato dicembrino. Insieme a lui oltre all’ex Monticelli Bontà i teramani si sono rinforzati con il venticinquenne difensore Matteo Bagaglini a Vasto nella prima parte di stagione ma la sua presenza per domani è in dubbio a causa di un problema al tendine. In forse anche un altro senior come Chiacchiarelli mentre dal primo minuto rientrerà il jolly Moretti. Alcuni senior con resa sicura ma il San Nicolò a fine gennaio ha rinforzato il pacchetto under con l’attaccante ’99 Michael Liguori e il centrocampista ’98 ex Fidelis Andria Ruggiero Paolillo.

Un altro derby delicato ma la Vastese deve e soprattutto vuole dare risposte concrete dopo le ultime sconfitte, dovrà confermarsi la “legge dell’Aragona” per tornare alla vittoria.

Questo il probabile undici scelto da mister Colavitto: Camerlengo, Cane Iarocci Amelio Casciani(De Chiara), De Feo Pizzutelli Stivaletta, Fiore Tedesco(Bittaye) Leonetti.