Connect with us

Calcio

Vastese: Vittorio Esposito è più vicino ma…

Published

on

La società biancorossa ieri ha incontrato il procuratore Turco ma si continuano a seguire anche altri profili. Davanti ci sarà anche Shiba, sul fronte under tutto fatto con Pagliari e De Meio

2011: Esposito con la maglia del Vasto Marina

Non ci sono più dubbi, Franco Bolami e il resto delle dirigenza vogliono infiammare la piazza biancorossa con Vittorio Esposito. È lui l’obiettivo numero uno (e dichiarato) della Vastese per alzare ulteriormente l’asticella e puntare dritti verso un campionato da protagonista nei piani altissimi.

Da una pazza idea con il passare dei giorni la trattativa è diventata realtà, i primi ammiccamenti, qualche telefonata fino a ieri pomeriggio quando all’Aragona si sono trovati da una parte il presidente Franco Bolami e il suo fidato copresidente Pietro Scafetta insieme al ds Nando Ruffini e mister Ottavio Palladini per incontrare Roberto Turco procuratore del ‘Genio di San Martino in Pensilis’. Una trattativa che va avanti spedita, le parti dovrebbero aggiornarsi tra oggi e domani, il tecnico marchigiano sarebbe ben felice di allenarlo, anche se in rosa ha già tre esterni come capitan Fiore, Napolano e Giampaolo a un fenomeno come Esposito troverebbe comunque la posizione ideale per esaltarne le caratteristiche. La dirigenza però continua a valutare anche altri profili, l’attaccante molisano negli ultimi tre mesi della passata stagione con la Sambenedettese è stato fortemente limitato da un problema alla schiena ma se dal punto di vista fisico ci saranno tutte le rassicurazioni del caso non ci saranno le porte dell’Aragona per lui si spalancheranno di nuovo sette anni dopo la prima esperienza biancorossa con il Vasto Marina.

Giorgio Pagliari: prossimo a vestire il biancorosso

La Vastese vuole puntare tutto su Esposito ma se la trattativa dovesse interrompersi ci sarebbero soluzioni alternative, un ritorno di Vito Leonetti farebbe comunque felice la piazza visto il rendimento della scorsa stagione altrimenti non dispiace un altro bomber, quell’Andrea Magrassi visto a Matelica fino a qualche mese fa e protagonista con 18 reti. Sul fronte offensivo ne arriverà anche un altro, il centravanti puro sembra essere stato individuato in Henry Shiba, il trentenne di origini albanesi negli ultimi anni sempre in doppia cifra in D tornerebbe in biancorosso undici anni dopo l’esperienza con l’allora Pro Vasto in C2.

I nomi per l’attacco sono quelli che più incuriosiscono ma nel frattempo i biancorossi sono attivi anche sul fronte under con due trattative quasi definite. Dubbi non ce ne sono sull’arrivo del classe 1999 Giorgio Pagliari (figlio dell’allenatore Giovanni), mezz’ala con trascorsi nella Primavera dell’Atalanta e nella passata stagione in D con il Caravaggio. Insieme a lui sembra essere a un passo anche l’accordo con il 2000 emiliano Vincenzo De Meio, jolly difensivo da utilizzare sia da terzino che al centro pronto a salutare la Primavera del Parma per indossare il biancorosso.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it