Connect with us

Calcio

Vastese: via le paure, c’è da battere il Pineto

Published

on

20/01/2018 – Biancorossi a caccia del primo successo nel 2018 dopo le ultime due sconfitte. Out De Chiara, torna a disposizione Iodice

Il doppio 0 basta e avanza. Le ultime due sconfitte consecutive in casa Vastese non hanno portato rivoluzioni in classifica ma sicuramente avranno fatto scattare qualche campanellino d’allarme. Da provare a spegnere domani pomeriggio(fischio d’inizio ore 15) quando all’Aragona arriverà un Pineto quinto in classifica e imbattuto da quasi quattro mesi. Facile per capitan Fiore e compagni non sarà ma per cancellare definitivamente i passi falsi contro San Marino e Avezzano dovranno centrare il primo successo del nuovo anno. La zona playoff dopo i due passaggi a vuoto si è ‘ristretta’ rispetto alla fine del girone d’andata, i biancorossi continuano ad occupare la terza piazza ma ora l’Avezzano insegue con quattro punti di ritardo e la sesta posizione è lontana sette lunghezze.

Rispetto a sei giorni fa l’allenatore Gianluca Colavitto dovrebbe confermare almeno nove undicesimi dell’impianto titolare, sulla corsia mancina mancherà lo squalificato De Chiara, al suo posto spazio a Casciani, in zona centrale c’è il ballottaggio tra Maronilli e Iarocci con il primo leggermente favorito. Dopo aver scontato il turno di squalifica tornerà a disposizione Iodice mentre saranno ancora out gli infortunati Viscardi e Cherillo.

Se i biancorossi quando vanno a Pineto vedono nero, lo stesso si può dire dei biancazzurri nelle trasferte all’Aragona, dall’Eccellenza ad oggi tra campionato e coppa non hanno mai vinto. Domani arriveranno a Vasto con la voglia di dimezzare il ritardo dai biancorossi, sette punti di ritardo ma un’invidiabile striscia positiva di risultati utili. L’ultima sconfitta risale allo scorso 24 settembre, da li in avanti sei vittorie e nove pareggi, l’ultimo però amaro dopo essere stati ripresi a San Marino all’ultimo secondo dopo essere stati avanti di due reti. Mister Amaolo ritroverà in avanti l’attaccante Gragnoli mentre dovrà rinunciare al difensore under Fiumara appiedato per un turno dal giudice sportivo. Nel mercato dicembrino una rosa che può già contare sull’esperienza dei vari Pomante, Pepe, Esposito(in gol nell’1 a 0 dell’andata) e Mariani ha visto gli innesti del centrocampista Marianeschi e l’attaccante Tomassini. A differenza dei vastesi che possono contare sui 14 gol di bomber Leonetti il Pineto è una vera e proprio cooperativa del gol, non ha un cecchino vero ma finora è andata in rete con ben 14 elementi diversi.

All’orizzonte un’altra domenica ad alto coefficiente di difficoltà ma la Vastese può tornare quella del girone d’andata e deve provare a difendere la terza posizione che ha guadagnato con pieno merito, c’è da mandare a meno dieci una diretta concorrente e scrollarsi di dosso dubbi e paure.

Questo il probabile undici scelto da mister Colavitto: Camerlengo, Cane Maronilli(Iarocci) Amelio De Chiara, De Feo Pizzutelli Stivaletta, Fiore Leonetti Bittaye.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it