Connect with us

Calcio

Vastesi, sansalvesi e cupellesi fuori dall’Eccellenza: ecco i 22 ancora appetibili sul mercato

Published

on

Oltre le 7 di Eccellenza anche il vicino Molise ripartirà a metà aprile. Tra Vasto Marina, Cupello, Casalbordino e San Salvo abbiamo schierato due “top 11” dei giocatori del territorio rimasti senza squadra

Luciano Galiè

La zona calcistica vastese, in blocco, ha deciso di dire no al ritorno in campo. Bacigalupo Vasto Marina, Casalbordino e Virtus Cupello si sono date appuntamento per la prossima stagione salutando quell’Eccellenza che dall’11 aprile vedrà appena 7 squadre giocarsi il salto diretto in Serie D. Alle tre sopracitate andrebbe aggiunto anche il San Salvo, capolista in Promozione quando il virus ha di nuovo fermato tutto.

Questa la realtà dei fatti, di vero c’è anche la situazione che unisce diversi tesserati delle squadre che hanno scelto di fermarsi qui senza correre rischi. L’Eccellenza abruzzese si fermerà a Lanciano, il “fazzoletto vastese” non verrà rappresentato in questo nuovo format. Ecco perché abbiamo deciso di tuffarci nel mondo del fantacalcio provando ad ipotizzare due “top 11”, mescolando 22 giocatori al momento rimasti senza squadra.

Matteo Conti e “Lupo” Felice

Alcuni costretti allo stop anche e soprattutto a causa del lavoro che impedisce loro di allontanarsi troppo da casa, altri invece farebbero carte false pur di tornare in campo. Due probabili undici veri, con otto senior e tre under (un 2000, un 2001 e un 2002) pescati tra Vasto, San Salvo e Cupello.

Due 433 a specchio, il primo team schiererebbe tra i pali Massimo Marconato (trevigiano ma ormai vastese a tutti gli effetti), davanti a lui il quartetto difensivo con i terzini under Giuseppe Minervino (2001) e Matthias Romano (2003) insieme ai due centrali Vincenzo Benedetti (in questa stagione in forza all’Atessa Mario Tano) e Giovanni Luongo (napoletano doc ma ormai sansalvese d’adozione da anni). Nel cuore del gioco Luciano Galiè affiancato da Daniele Capitoli e Hanri Tafili mentre davanti tridente formato dal centravanti Vito Marinelli assistito da Nicola Fiore e il 2000 Enrico D’Alessandro. Dall’altra parte porta che verrebbe difesa da Lorenzo Cattafesta, blocco di difesa guidato da Giuliano “Lupo” Felice e Carlo Triglione con Matteo Conti (2001) e Luca Marinelli (2000 che aveva scelto l’Atessa Mario Tano) sui lati. In mediana regia affidata a Daniele Avantaggiato supportato da Nicola Della Penna e Pierluigi Colitto, fronte offensivo guidato dall’esperienza dell’esterno Fabio Mangiacasale con il 2002 scernese Alessandro Zinni (anche se quest’ultimo essendo di proprietà del Pescara si sarebbe dovuto muovere entro fine gennaio) sull’altro lato e il napoletano (ma ormai a San Salvo da anni) Alessandro Molino perno centrale.

Matthias Romano

Oltre ai sette team abruzzesi alcuni di loro potrebbero tornare utili anche ad alcuni club della vicina Eccellenza molisana che rispetto alla nostra regione ripartirà con un altro format (i punti conquistati tra settembre e ottobre non verranno cancellati). In attesa di tornare (?) alla normalità nella stagione 2020/2021 abbiamo provato a fantasticare, nel nuovo format dell’Eccellenza abruzzese questi due team dove sarebbero potuti arrivare?

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it