Connect with us

Basket

Vasto Basket: devi “espugnare” il PalaBcc

Published

on

Sul parquet di casa i biancorossi non vincono da due mesi. Domenica serve il riscatto contro Falconara

Tre sconfitte consecutive possono bastare. Se aggiungiamo l’unica vittoria nelle ultime sei giornate l’istantanea della Generazione Vincente Vasto Basket a cavallo tra fine 2019 e inizio nuovo anno non è delle più colorate.

Tutt’altro, i vastesi se la sono sempre giocata, anche quando gli avversari avevano maggiori qualità ma eccezion fatta per la sfida vinta ad Assisi le restanti cinque non hanno portato punti in classifica. Un bottino magro che costringe capitan Di Tizio e soci a galleggiare nella terra di nessuno, con il nono posto attuale a quota 12 che a fine stagione non farebbe rima con quei playoff distanti appena due punti. Visto il momento però guardandosi le spalle c’è un decimo posto, sinonimo di playout a fine stagione, anche questo con 12 punti. Retrocederà una sola squadra in C Silver con gli spareggi per evitare l’inferno che riguarderanno chi chiuderà dal 10° al 13° posto.

I vastesi continuano a guardare sempre chi sta avanti anche perché nonostante le tante sconfitte dell’ultimo periodo anche il calendario non ha di certo aiutato. In poche settimane sono state affrontate le prime tre della classe, altrettanti kappaò ma con tutte e tre la storia sarebbe potuta andare diversamente. A Pesaro oltre ai solito Oluic e Ucci è molto piaciuto l’impatto di Brajokovic, oltre ai 18 punti la sua velocità sarà un’arma da sfruttare nel girone di ritorno.

Guardando anche gli altri roster la lunghezza numerica nei momenti clou dei match fa la differenza ecco perché da qui al prossimo mese in casa vastese potrebbe arrivare un’altra pedina d’esperienza per aumentare di nuovo i giri del motore. In attesa di novità dal mercato la truppa di coach Ambrico è obbligata a riscattare il momento poco felice soprattutto tra le mura amiche dove l’ultima vittoria è datata 17 novembre. Un’enormità se si pensa che fino a due mesi fa il PalaBcc era tornato ad essere un fortino inespugnabile ma va detto che tra pausa natalizia e giornata di riposo a Vasto i biancorossi negli ultimi sessanta giorni hanno affrontato appena due partite.

Perse contro la prima e seconda in classifica in ottanta minuti che per quanto prodotto dai vastesi avrebbero anche potuto portare la conquista dei quattro punti. La realtà ha detto altro e ora bisogna tornare a correre, domenica pomeriggio (palla a due ore 18) arriva la Robur Falconara Basket già battuta all’andata e con alle spalle due sconfitte in serie. La distanza tra le due squadre in classifica è di due punti, i ragazzi del presidente Giancarlo Spadaccini dovranno evitare l’aggancio e rilanciarsi in chiave playoff, la Generazione Vincente Vasto Basket non può più sbagliare.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it