Connect with us

Calcio

Vasto Marina tranquillo, il Villa 2015 fino alla Corte Sportiva d’Appello: come andrà a finire?

Published

on

Il ricorso dei francavillesi riguarda il tesseramento di Frangione e Di Donato schierati nella vittoria dei vastesi prima dello stop

Tre punti pesantissimi. Lo erano già prima della vigilia del match ma al triplice fischio per come arrivati da chi li ha conquistati hanno avuto una valenza ancor più massiccia. Sono già passati ventitré giorni dalla sfida salvezza tra Bacigalupo Vasto Marina e Villa 2015, vinta 3 a 2 con la rimontona finale dei vastesi (sotto di un uomo e di un gol a due minuti dal novantesimo) ma il risultato è ancora in bilico.

Nelle ore successive alla sconfitta il Villa 2015 ha subito presentato il ricorso chiedendo il ribaltamento del risultato con conseguente vittoria a tavolino in loro favore. Motivo? Dubbi sul regolamentare tesseramento di Marco Frangione e Vincenzo Di Donato arrivati dal Casalbordino alla Bacigalupo Vasto Marina venerdì sera e schierati dal primo minuto due giorni dopo. La dirigenza vastese, a riguardo, ha sempre mostrato e anche adesso, assoluta tranquillità per la vicenda essendo certi di aver agito in modo corretto ma il Villa 2015, dopo aver visto respinto il primo ricorso da parte del giudice sportivo (ha confermato la vittoria dei biancazzurri) ha deciso di andare avanti.

Come confermato nei giorni scorsi dal presidente Leonbruno è stato presentato un altro ricorso, alla Corte Sportivo d’Appello che si pronuncerà lunedì 23 novembre. Per la Bacigalupo Vasto Marina caso chiuso e tre punti in tasca, dall’altra parte il Villa 2015 si dichiara fiducioso per l’esito del secondo ricorso che vorrebbe dire vittoria a tavolino, ancora pochi giorni d’attesa poi si capirà chi si godrà quei tre punti.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it