Connect with us

Calcio

Vietato fallire: Cupello costretto a battere l’Acqua&Sapone

Published

on

25/11/2017  – Scontro salvezza sul sintetico cupellese. Rientra D’Antonio, dubbi Pendenza e Giuliano, out Zeytulayev, Monachetti e Canosa 

Mettere fine a un’astinenza lunga ben sessanta giorni. Due mesi avari di successi casalinghi, il Cupello nonostante le defezioni domani pomeriggio(ore 14.30) non potrà fallire, c’è da battere nello scontro salvezza l’Acqua&Sapone per ritrovare il sorriso dopo le ultime due sconfitte consecutive, allontanarsi dalla zona che scotta e portarsi a meno uno da una diretta concorrente. Oggi sono quattro i punti che dividono i rossoblù dai montesilvanesi, il Cupello sa benissimo che quella di domani potrebbe essere un’occasione ghiotta per ritrovare punti e tranquillità ma continuano a persistere i soliti problemi legati alla carenza offensiva.

Davanti l’allenatore Panfilo Carlucci riavrà dal primo minuto(?) D’Antonio ma resta in forte dubbio la presenza del centravanti Pendenza, è sulla via del recupero ma solo domani alla lettura delle formazioni si capirà se sarà nell’undici titolare. C’è un altro dubbio, quello legato a capitan Giuliano, bisognerà capire se stringerà i denti o se anche lui sarà costretto ad alzare bandiera bianca. Certamente mancherà anche l’under Canosa insieme ai lungodegenti Monachetti e Zeytullayev, l’impressione è che questi ultimi due alla riapertura del mercato dicembrino(venerdì 1 dicembre) non faranno più parte del gruppo rossoblù.

Sul sintetico arriverà un’Acqua&Sapone chiamata alla seconda trasferta consecutiva, domenica ha conquistato un buon punto a San Salvo e domani sarà di nuovo dalle nostre parti con l’obiettivo di uscire con qualcosa in tasca anche da Cupello. Anche al ‘Bucci’ sei giorni fa pur uscendo indenni i verdeoro di mister Alessandro Del Gallo hanno confermato le difficoltà che hanno da inizio stagione lontano da casa dove hanno conquistato appena tre punti sui quattordici totali finora raccolti, nessuno in Eccellenza ha fatto peggio in trasferta. Domenica a San Salvo hanno dovuto ringraziare il portiere Palena decisivo in più occasioni e davanti sperano nelle giocate dell’ex Virtus Cupello Davide Musto. Il Cupello non può accontentarsi di un punto, due mesi senza successi casalinghi pesano e non poco ecco perché domani dovrà essere la domenica giusta per tornare a fare festa e iniziare la risalita in classifica.

Redazione – redazione@vasport.it