Connect with us

Calcio Giovanile

Viglione: “Bacigalupo felice realtà. Mi sono trovato benissimo con Brognoli, al futuro ci penserò tra un po’…”

Published

on

Il terzino classe 2003, dopo dieci anni con la Virtus, nell’ultima stagione ha cambiato maglia

I primi giorni di marzo sono ormai lontanissimi. Dall’inizio del lockdown ad oggi, per fortuna, qualcosa è cambiato ma almeno per il calcio giovanile e dilettantistico c’è ancora molto da scrivere e decidere prima di tornare in campo senza dover pensare a troppi problemi. Le stagioni sono finite, bisognerà capire come chiudere quelle dei campionati giovanili (intese promozioni e retrocessioni) ma in quella stoppata nella prima settimana di marzo ben si è comportato Alessandro Viglione.

Terzino sinistro classe 2003, dopo aver indossato il biancorosso della Virtus Vasto per oltre dieci anni, l’estate scorsa ha deciso di passare dai cugini della Bacigalupo Vasto Marina. Riuscendo a ritagliarsi grande spazio negli Allievi regionali guidati da mister Brognoli e giocando tanto anche nella Juniores. Per il futuro non sa, non vede l’ora di tornare in campo, dopo tanti mesi di attesa, sarà già una grande emozione tornare a divertirsi insieme ai compagni.

Alessandro Viglione, senza calcio da oltre tre mesi, altri ne passeranno, come stai vivendo questo particolare periodo? “Oggi per fortuna la situazione, rispetto a due mesi fa, è cambiata. Sono state settimane lunghe e difficili per tutti, stare tante ore dentro casa non è stato facile, io ho continuato ad allenarmi e ora per fortuna posso farlo in palestra”.

Come ti immagini il mondo del calcio post Covid? “Da quello che sentiamo, almeno inizialmente qualcosa cambierà, già se ne parla. Dovremo stare parecchio attenti sperando di tornare quanto prima alla normalità di un tempo”.

L’estate scorsa la scelta di accettare la Bacigalupo, com’è andata questa prima stagione? “Abbastanza contento, una bella realtà. Felice di farne parte anche se non nascondo che in estate, dopo 10 anni di Virtus Vasto, ho avuto tante incertezze prima di cambiare casacca”.

6 mesi tra Allievi e Juniores, tante partite significano tanta fatica o un bel modo per provare a mettersi in mostra? “La fatica ripaga sempre, giocare tanto tra Allievi e Juniores ha aumentato gli impegni ma poi quando arrivano i risultati si è sempre contenti, quelli non arrivano mai per caso e bisogna sudarli”.

Come ti sei trovato a lavorare con mister Brognoli? “Con lui mi sono trovato benissimo sin dall’inizio, ci ha fatto faticare dalla prima “presentazione” ma noi in campo siamo riusciti a ricompensarlo raggiungendo il nostro primo obiettivo che era la qualificazione al girone regionale Elite”.

Se pensi al calcio ad alti livelli c’è un giocatore al quale ti ispiri? “Guardo con grande ammirazione il laterale sinistro del Milan Theo Hernandez. Il suo modo di giocare, con le dovute proporzioni, rispecchia il mio”.

Punti a restare con la Bacigalupo Vasto Marina anche nella prossima stagione o hai già altri obiettivi? “Troppo presto per rispondere a questa domanda, ora mi godo l’estate, continuo ad allenarmi e quando sarà il momento guarderò agli obiettivi da raggiungere nella prossima stagione”.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it