Connect with us

Calcio

Virtus Cupello: difesa da inventare e alla prima c’è il temibile Spoltore

Published

on

I rossoblù ritrovano Pendenza, Maccioni e Zinni ma dietro mancherà capitan Giuliano. In panchina sarà sfida tra ex compagni di squadra

Colpo di gomito prima del fischio d’inizio poi sarà partita vera. Anche perché da domani parte l’Eccellenza e, i tre punti in una stagione rinnovata con 20 squadre e ben 9 turni infrasettimanali inizieranno a pesare da subito.

In casa Virtus Cupello lo sanno benissimo, mister Panfilo Carlucci sfiderà un suo ex compagno di squadra ai tempi del Mosciano Sant’Angelo (Serie D, stagione ‘96/97), quel Fabio Tiberi da quest’estate successo di Ronci sulla panchina dello Spoltore. Come in Coppa anche in campionato i rossoblù esordiranno domani (fischio d’inizio ore 15, sfida a porte chiuse) sul sintetico di casa con il tecnico vastese subito chiamato ad affrontare un’emergenza difensiva. In attesa dell’arrivo di un senior nuovo di zecca mancherà anche capitan Giuliano chiamato a scontare la giornata di squalifica della passata stagione quando tutto si fermò a marzo causa Covid.

Certi di una maglia Fabiano Berardi, pronto a prendersi anche la fascia da capitano, e l’under Caniglia, se sarà confermata la difesa a tre l’impressione è che sarà Maccioni ad arretrare dietro. Quest’ultimo completamente recuperato come bomber Pendenza pronto ad affiancare in avanti La Selva. Sulle corsie laterali spingeranno gli under Troiano e Racciatti, nel cuore del gioco ci saranno Capitoli e Tafili mentre il ballottaggio potrebbe riguardare Zinni e Colitto.

Occhio, vero che davanti l’Eccellenza ha dei top club ma lo Spoltore ha tutte le carte in regola per dare fastidio a tutti. In porta c’è l’ex Casalbordino Salvatore, in difesa gli esperti Zanetti e Sichetti senza dimenticare Pietrantoni, in mediana l’acquisto “boom” è stato Milizia. Affiancherà Di Camillo e l’under Diallo mentre in avanti ci sono Sparvoli e Antonacci con la novità assoluta per l’Eccellenza abruzzese rappresentata dal venticinquenne spagnolo-marocchino Said.

Una prima domenica di campionato molto impegnativa per la Virtus Cupello ma c’è voglia di fare bene, dopo lo schiaffo preso in Coppa i rossoblù vogliono subito reagire e domani ci sarà un’importante occasione.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it