Connect with us

Calcio Giovanile

Virtus Vasto: un punto e tanta rabbia. Cupello, vittoria salvezza e ora puoi allungare

Published

on

Nel campionato Giovanissimi la Bacigalupo fermata dal campo impraticabile, il match verrà recuperato domenica

La voglia di riscatto fermata dall’impraticabilità del campo. Facile per la Bacigalupo non lo sarebbe stato, sarebbe dovuta arrivare la capolista Curi Pescara ma sul rettangolo di gioco dell’“Ezio Pepe” non si è potuto giocare a causa delle piogge cadute copiose su Vasto. Nessun problema, il campionato Giovanissimi d’Elite domenica osserverà un turno di riposo ma i ragazzi di mister Maurizio Baiocco alle ore 11 recupereranno il match della nona giornata, l’ultima di andata contro i pescaresi con l’obiettivo di provare a fermare la corsa della prima della classe anche se sarà difficile migliorare l’attuale ottavo posto vista la caratura dell’avversario.

Doppio turno ravvicinato da dimenticare per la Virtus Vasto conclusosi con un solo punto all’attivo e nervi a fior di pelle. Nello scorso weekend i biancorossi nella nona di andata del girone B del campionato ‘Salvezza e Coppa Abruzzo’ sono caduti a Montesilvano in casa dell’Acqua&Sapone capace di ribaltare l’iniziale vantaggio vastese firmato da Romolo Bolami prima con il pari di Prospero e poi con la doppietta di Sephiu. L’autogol per accorciare non è bastato ai ragazzi di mister Nello Mazzatenta per riaprire il match, i padroni di casa con un’altra doppietta, quella di Piovani hanno chiuso sul 5 a 2. Ieri pomeriggio a Torre de‘ Passeri i biancorossi sono inciampati in un mercoledì sfortunato a causa di alcune scelte arbitrali non digerite. Con Paolo Acquarola in panchina(a sostituire mister Nello Mazzatenta assente perché impegnato al Torneo delle Regioni) ma espulso nel primo tempo i giovani vastesi erano riusciti lo stesso a portarsi sul doppio vantaggio con i gol firmati da Cavuoti e Ciccarelli ma dopo il rosso mostrato a Di Bussolo i padroni di casa hanno prima accorciato con Bolopoc e dopo sette minuti di recupero all’ultimo secondo hanno trovato il 2 a 2 finale firmato da Floris. Finale pieno di rabbia per i vastesi che al termine della doppia trasferta ravvicinata raccogliendo un solo punto sono scivolati al terzo posto con 16 punti, otto in meno della capolista Alcyone. Domenica a Vasto arriverà il Fossacesia secondo in classifica, i punti di ritardo sono due ma la Virtus Vasto vuole il sorpasso per riprendere la corsa vincente e chiudere al meglio il girone d’andata.

Iniziato nel migliore dei modi il trittico salvezza per il Cupello, contro il Barberini fanalino di coda serviva la vittoria e i rossoblù del tecnico Piero Brognoli non hanno mancato l’appuntamento vincendo sul sintetico di casa per 4 a 2 con la doppietta di Domenico Pascucci e i gol di Simone Di Canio e Antonio Scopa cancellando le reti pescaresi di Lipari e Frascarelli. Tre punti che hanno consentito ai cupellesi di uscire dalla griglia bollente, quella che a fine stagione vorrebbe dire retrocessione, ora è distante un punto ma oggi pomeriggio ci sarà a Penne un altro passaggio fondamentale. I padroni di casa hanno un punto di ritardo dai cupellesi e puntano al sorpasso, di contro il Cupello proverà a portare a casa almeno un punto e poi domenica sul sintetico andrà a caccia di un altro risultato utile contro la Torrese.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it