Connect with us

Calcio

Zauri: “Obiettivo A? Bisogna fare i fatti, non le chiacchiere”

Published

on

Domani all’Adriatico c’è il Venezia: la vigilia del tecnico biancazzurro

4 punti nelle ultime 3 gare per il Pescara, vale a dire lo stesso score cel prossimo avversario ovvero quel Venezia che domani alle 15 sfiderà i biancazzurri all’Adriatico. Luciano Zauri non vuole cali di tensione: “Ai tifosi chiedo di stare vicino alla squadra, come sempre. Il Venezia è una squadra organizzata, sarà difficile da battere. Abbiamo i punti che meritiamo, siamo consapevoli della nostra forza ma non va sottovalutata la squadra lagunare“.

Con 24 gol segnati, il Pescara è l’attacco più prolifico dell’intero campionato mentre con 21 gol subiti è la terz’ultima difesa: bisogna trovare il giusto equilibrio per spiccare il volo. “Obiettivo A? Bisogna fare i fatti e non le chiacchiere. Ora non ha senso parlare di queste cose, prima c’entriamo la salvezza e poi penseremo ad altro. Viviamo alla giornata,  la classifica è corta“, è il mantra che ripete Zauri, oggi come ieri e come sarà domani.

Per la partita di domani il tecnico recupera Kastrati, che in settimana si è allenato poco, ma non Campagnaro, Fiorillo, Palmiero e Drudi. Sarà il Sig. Ivan Robilotta di Sala Consilina a dirigere il match tra Pescara e Venezia FC, in programma sdomani alle ore 15,00, e sarà coadiuvato dal Sig. Edoardo Raspollini di Livorno e dal Sig. Riccardo Annaloro di Collegno(il Quarto Uomo sarà il Sig. Ivan Pezzuto di Lecce)