Connect with us

Calcio

A Campobasso un cane fa invasione di campo e mister Di Meo lo porta via

Published

on

L’ex tecnico della Vastese Pino di Meo, ora sulla panchina dei molisani dell’Olympia Agnonese, ha scacciato, trascinandolo per il collo, un cane entrato in campo nel corso del derby molisano di serie D fra Campobasso e Olympia Agnonese. La notizia è apparsa anche sul sito di Sky Sport. L’episodio è avvenuto nel corso dell’incontro fra Campobasso e Olympia Agnonese, match valido per la sesta giornata di ritorno del girone F (lo stesso della Vastese) del campionato di Serie D. L’allenatore dell’Olympia Agnonese Pino Di Meo, ex tecnico della Vastese fra il 2008 e il 2010, ha allontanato con modi non proprio gentili un cane entrato sul terreno di gioco a metà secondo tempo. Di Meo ha afferrato “l’invasore a quattro zampe”, poi rivelatosi essere Lupo la mascotte del Campobasso, afferrandolo per il collo e portandolo fuori dal rettangolo di gioco. Inevitabili le reazioni negative sull’episodio dei presenti in campo e sulle tribune e poi degli addetti ai lavori e degli animalisti. A lasciare interdetti i presenti allo stadio “Nuovo Romagnoli” di Campobasso, l’irruenza del gesto sicuramente evitabile. La notizia è rimbalzata anche a livello nazionale ed è stata ripresa dal sito di Sky Sport. Il tecnico Di Meo ha dichiarato di non sentirsi in colpa per nessun episodio spiacevole: “Ne ho quattro a casa e i cani si prendono per il collo da me, non ho fatto nessuna cosa brutta. I cani non piangono se li prendi in quel modo, non ho fatto niente di male”. Per la cronaca l’episodio è avvenuto al 75° sul punteggio di 1-0 per i padroni di casa. L’incontro è terminato in pareggio con il risultato di 1-1.

Andrea Giove
andreagiove@vasport.it