Connect with us

Sport

Andrea Della Penna: “Vi svelo i segreti del functional training”

Published

on

Andrea Della Penna ci porta alla scoperta del functional training, tecnica di allenamento che insegna nel suo locale in Via Genova Rulli a Vasto.

Andrea, che cos’è il functional training e da dove nasce questa tua passione? “Il functional training è un tipo di allenamento adatto a migliorare le capacità condizionali e coordinative di una persona attraverso alcuni esercizi mirati. La mia passione verso questa disciplina nasce dall’amore che ho sempre avuto per l’attività fisica, il benessere e lo sport in generale”.

Come hai conosciuto questo sistema di allenamento? “Il functional training l’ho conosciuto tramite il mio maestro di Pukulan, Ottavio Tramonte. Nel corso degli anni ho conseguito due attestati riguardanti il fitness, il primo da personal trainer ed il secondo sull’integrazione e sull’alimentazione sportiva. Sono rimasto colpito fin da subito dal functional, tanto da prenderlo come riferimento principale per la mia attività. Oltre all’efficacia nelle sue tempistiche, è un sistema d’allenamento che porta a sfidare te stesso apportando miglioramenti non solo verso le discipline sportive praticate, ma anche e soprattutto nella quotidianità. Oltre al functional, ho iniziato a portare nei miei programmi d’allenamento esercizi specifici per il calcio. Questo tipo di allenamento, detto football training, entra maggiormente nel dettaglio. Per me sono i dettagli a fare la differenza. Seguendo un gruppo di 20/25 persone è difficile entrare nel dettaglio, mentre io pratico lezioni one to one o con al massimo tre persone”.

Gli allenamenti che proponi sono riservati a tutti o ci vuole una preparazione iniziale specifica? “Il functional è un allenamento adatto a tutti e non ci vuole nessuna preparazione specifica. Però le persone vanno portate gradualmente ad approcciare ad esercizi nuovi e maggiormente complessi”.

Sono più gli uomini o le donne ad affacciarsi a questa tecnica di allenamento? “In egual misura. Questo è un allenamento che può fare chiunque. Anzi lo consiglio a tutti, anche ai bambini e ai ragazzi di ogni età”.

Cosa ti aspetti dal futuro? “Per il futuro mi auguro che si torni sempre più alla cultura del benessere e a quella del miglioramento del singolo individuo. Bisogna sempre diffidare dalle discipline nuove e poco spiegabili, che non apportano nessun miglioramento fisico. Ultimamente si sono creati tanti “venditori di fumo” ed eccessivi “fumatori”, e per questo la gente dovrebbe tornare maggiormente a ragionare con la propria testa senza lasciarsi illudere da chi non ha a cuore il vero benessere. Per chi vuole davvero sfidarsi, vi aspetto con il functional training e il functional football”.

 

Andrea Giove – andreagiove@vasport.it