Connect with us

Calcio

“La Serie D ha bisogno dell’Eccellenza” – “Così perdiamo pezzi” Gianni Paris Presidente Avezzano Calcio

Published

on

Sta meglio Gianni Paris, presidente dell’Avezzano Calcio, risultato positivo al coronavirus il 24 dicembre scorso, non necessità più dell’ossigeno e la febbre è passata. Nella nostra intervista esclusiva ci racconta lo stop dell’eccellenza e le difficoltà che sta affrontando il suo Avezzano

Innanzitutto Presidente vogliamo sapere come sta

“Per fortuna ho lasciato l’ossigeno, sto molto meglio, sono in una fase di ripresa, di guarigione. Ho avuto il covid dal 24 ad oggi, è stato fastidioso per la debolezza e la febbre alta che provoca, ti lascia senza forze”

Presidente è più deluso o arrabbiato di come stanno trattando il campionato di Eccellenza? 

“Entrambe le cose, mi aspettavo la stessa gestione del campionato di Serie D, sono convinto che ripartiremo entro una ventina di giorni, ma non mi capacito di come si possano adottare misure così differenti tra noi e la D. Il campionato di Serie D non può esistere senza l’eccellenza, la questione deve essere risolta in fretta”

Che rischi si corrono con uno stop così lungo?

“Il rischio è che si perdano i pezzi, tanti giocatori come i nostri andranno a giocare in D, è normale dopo mesi e mesi che non si gioca, i ragazzi vogliono giocare, noi adesso non possiamo garantire partite”

La squadra subirà variazioni?

“Perderemo sicuramente quattro o cinque elementi, sicuramente li rimpiazzeremo. Dobbiamo far fronte all’idea che i ragazzi vogliono giocare e noi non possiamo”

Nel confronto con le altre squadre della categoria che situazione emerge?

“L’eccellenza è composta da grandi piazze e da paesini sperduti, non riusciamo ad avere un buon confronto e a ottenere aiuti dalla lega. Quest’anno ci hanno abbandonato numerosi sponsor perchè se non si gioca chiaramente non c’è idea di appoggiare la società, siamo stati obbligati ad abbassare il budget. Senza il calcio vero alle spalle non si possono mantenere investimenti importanti, abbiamo ridotto i costi di un terzo, siamo passati da 36 mila euro a 21 mila euro mensili, del resto come fai a reggere?”

I ragazzi della scuola calcio dell’Avezzano

State promuovendo un nuovo progetto di scuola calcio, a cosa puntate con questo progetto?

“Stiamo promuovendo la scuola calcio a prezzi unici, 300 euro kit incluso. Sono convinto che ripartiremo con la prima squadra e con la scuola calcio, ma non ripartiremo col settore giovanile, purtroppo abbiamo dovuto tagliare anche il calcio femminile in questa stagione, la situazione non è delle migliori, speriamo di ripartire al più presto”

Simone Tassiello

redazione@vasport.it