Connect with us

Calcio

Casalbordino: suona la nona sinfonia al Fater Angelini Abruzzo

Published

on

I giallorossi in terra pescarese andranno a caccia del nono risultato utile consecutivo per provare a riprendersi la seconda piazza e non solo. Ospiti in difficoltà e privi di tre pedine fondamentali

Il momento è magico ma l’idea chiara e definita è quella di migliorarsi ancora da qui fino alla fine della stagione. Per centrare l’obiettivo promozione il Casalbordino non può scegliere, dovrà conquistare più punti possibili e poi fare i conti con le dirette concorrenti. Nei piani alti c’è la ressa, le prime quattro squadre in sei punti, Il Delfino Flacco Porto guida con quattro punti sulla seconda ma se dovesse di nuovo rallentare potrebbe tornare avere il fiato sul collo di una delle tre che inseguono. 54, 53 e 52, a metà, in terza posizione, ci sono i casalesi che domani pomeriggio(ore 15) al “Febo” di Pescara contro il Fater Angelini Abruzzo, nella dodicesima di ritorno del girone B di Promozione, andranno a cacca di un’altra vittoria per provare a riprendersi subito il secondo posto e perché no provare a rosicchiare qualche altro punticino alla capolista per rendere ulteriormente frizzante il finale di stagione.

Un girone fa proprio i pescaresi scipparono tre punti pesantissimi alla truppa della presidentessa Paola De Camillis espugnando a sorpresa Casalbordino(0-1) ma quattro mesi più tardi i giallorossi puntano con decisione a riscattare quel kappaò. I 20 punti conquistati nelle ultime 8 giornate parlano chiaro il tecnico Roberto Cesario ha trovato la quadratura giusta e si sta quasi sempre affidando ai soliti noti senza grandi stravolgimenti. Rispetto a sette giorni fa dovrà rinunciare a Frangione squalificato e Luca Galiè ma davanti tornerà ad avere a disposizione Letto.

Se i giallorossi possono contare su un Michele Cesario in forma splendida come confermato dalle 20 reti finora realizzate(in campionato) il Fater Angelini Abruzzo ha proprio nel parco offensivo uno dei suoi talloni d’Achille come evidenziato dai 22 gol che ne fanno il secondo peggior attacco del girone. Per i biancorossoblù il periodo non è dei migliori, la vittoria in casa manca da due mesi, nelle ultime cinque hanno raccolto due punti scivolando in classifica con la zona bollente ora distante due lunghezze. Per questo la società nei giorni scorsi ha deciso di salutare mister Macerata affidando la panchina a Fabio Nepa, bomber della Pro Vasto a fine anni novanta. Le difficoltà per i pescaresi in vista di domani sono dettate anche da tre pesanti squalifiche, una per reparto, Faieta(miglior marcatore con 5 reti) in avanti, Sablone nel reparto difensivo e Fusella a centrocampo. L’occasione per il Casalbordino è ghiotta ma guai a dare tutto per scontato altrimenti si rischia di ripetere il capitombolo dell’andata, servirà la massima concentrazione, quella avuta negli ultimi due mesi per centrare l’ennesima vittoria e continuare a volare.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it