Connect with us

Sincronizzato

Giorgia e Gaia Cupaioli: “Vogliamo entrare a far parte della nazionale juniores”

Published

on

24/11/2017 – Le giovanissime sincronette vastesi accompagnate dall’istruttrice Giusy Tornesi sabato e domani saranno impegnate ad Ostia per la selezione della Squadra Nazionale Juniores in vista dei prossimi impegni internazionali

Giornate e giornate in acqua. Più vita vissuta con il cloro che sulla terra ma adesso c’è la possibilità di iniziare a raccogliere i frutti di un lungo e faticoso lavoro portato avanti da ben sette anni. Le gemelle Giorgia e Gaia Cupaioli sono due sincronette giovanissime, nate nel 2002 trascorrono i loro pomeriggi nelle piscine vastesi da undici anni, gli ultimi sette decidendo di traslocare dal nuoto al sincronizzato. “Dopo i primi quattro anni di scuola nuovo – le parole di Gaia – l’istruttrice Mariaspina Reale ci ha indirizzato verso il sincronizzato, da allora ad oggi anno dopo anno abbiamo intensificato gli allenamenti venendo seguite anche da Giusy Tornesi”. Quest’ultima domani mattina alle prime luci dell’alba le accompagnerà nel viaggio con destinazione Ostia dove presso il Centro Federale Polo Natatorio lo Staff Tecnico della Nazionale azzurra sceglierà le migliori sincronette che rappresenteranno la Nazionale Italiana Juniores nei prossimi impegni internazionali.

Una qualificazione per la selezione del prossimo weekend centrata l’estate scorsa ai Campionati Nazionali giovanili di Bari dove le Cupaioli su 440 atlete hanno chiuso con ottimi risultati, Gaia al 10° posto e Giorgia in 24°. Per entrambe sarà la prima esperienza assoluta con la nazionale, sarebbero dovute andare un anno fa a Savona ma il maltempo che colpì la Liguria le costrinse da Civitavecchia a tornare a Vasto. Non vedono l’ora di affrontare questa sfida, due ragazze che trascorrono gran parte dei loro pomeriggi tra piscina e palestra, quasi tre ore di allenamento al giorno , dal lunedì al sabato per quasi undici mesi, così da sette anni. Nell’ultimo periodo gli allenamenti si sono intensificati proprio in vista dell’appuntamento ostiense, “stiamo sentendo le fatiche ma ne vale la pena – ripetono in coro le gemelline – Giusy la nostra istruttrice ci sprona a dare sempre di più”. Non solo l’istruttrice ma anche Giorgia tra le due è la più pignola e in alcuni momenti degli allenamenti sprona la sorella Gaia a mantenere sempre alta la concentrazione. In tv e nei video su internet ammirano le atlete dell’Italsincro “ma guardiamo con molta attenzione anche alle sincronette russe”.

Ad Ostia non saranno sole, le selezioni riguarderanno 60 atlete provenienti da ogni regione d’Italia divise tra le nate nel 2000, 2001 e 2002, saranno le uniche abruzzesi. Non sono mancate le occasioni dove si sono esibite in coppia ma domani e domenica le prove saranno singole. Con il rischio che solo una venga selezionata tra le migliori nate nel 2002, sarebbe comunque un risultato fantastico ma le Cupaioli hanno le idee chiare: “andiamo a Ostia con l’obiettivo di entrare tutte e due a far parte del gruppo della nazionale italiana juniores di sincronizzato, poi se verrà selezionata solo una di noi saremmo comunque contente”.

Nella prima giornata verranno selezionate le migliori 30 atlete dopo averle attentamente valutate in tre prove tra posizioni di spaccata(tra i quali i 25 metri  Gamba di Balletto) e prove in palestra. Sarà un sabato intenso, le prove inizieranno alle 14 e dureranno fino alle 20, poi lo staff tecnico azzurro assegnerà i punteggi e le eventuali penalità al fine di stilare la classifica delle migliori trenta che accederanno alla selezione finale della domenica. Si inizierà alle 9 con la fine prevista per le 13.30, sarà l’ultimo passaggio, quello decisivo per entrare a far parte del gruppo juniores. Per Gaia e Giorgia Cupaioli la prima esperienza azzurra sarà sicuramente indimenticabile ma puntano in alto, sognano ad occhi aperti e faranno di tutto per rappresentare l’Italia.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it