Connect with us

Calcio

Gol fantascientifico ed eliminazione: Europeo agrodolce per Daniela Sabatino

Published

on

26/07/2017 – L’attaccante originaria di Castelguidone dopo le prime due panchine nella terza(e ininfluente) partita del girone lanciata titolare trova la doppietta in appena trentasette minuti di gioco  

Un piattone al volo di destro e palla in buca sul lato opposto. In Italia l’ammirano in tanti, ieri sera Daniela Sabatino, attaccante originaria di Castelguidone ma da anni lombarda d’adozione, ha lasciato il doppio segno anche in Olanda durante gli Europei di calcio femminili facendo stropicciare gli occhi anche al resto d’Europa nella vittoria per 3 a 2 contro la Svezia.

Peccato che la sua doppietta non sia servita all’Italia per superare il girone di qualificazione ma sicuramente avrà aumentato i rimpianti nei pensieri di Antonio Cabrini, commissario tecnico della nazionale rosa, che ha tenuto in panchina la Sabatino nelle due sconfitte iniziali contro Russia(2-1) e Germania(2-1) decisive per l’eliminazione arrivata con una giornata d’anticipo. All’esordio l’esperta attaccante è rimasta in panchina per tutti i novanta minuti, nella seconda sfida gli sono toccati gli ultimi dieci minuti ma una volta indossata la maglia da titolare(numero 18 al petto) ci ha messo poco a mostrare il suo pezzo forte. Al quarto minuto di gioco ecco il primo gol all’Europeo firmato Sabatino, la Svezia(già qualificata come seconda del girone B) ha trovato subito la via del pareggio ma al trentasettesimo Daniela ha bussato un’altra volta.

Con un gol da cineteca, lancio da oltre venti metri, difesa superata e conclusione, da posizione angolata, a volo di piatto con palla a scavalcare il portiere sul secondo palo. Applausi, tanti applausi, chissà cosa sarebbe successo se la trentaduenne attaccante originaria di Castelguidone avesse avuto un minutaggio molto più alto nelle prime due partite, l’Italia aveva tutte le carte in regola per centrare la qualificazione ai quarti di finale, in campo lo ha anche dimostrato ma ha già preso il volo di ritorno.

Per Daniela Sabatino resta la gioia per aver graffiato la rete anche in un campionato europeo, dopo la valanga di gol in Italia e quelle realizzate in Champions ha lasciato di nuovo il segno. Ora si godrà qualche giorno di riposo poi tornerà a pensare al Brescia, l’ultima stagione tra club e nazionale non ha regalato tanti sorrisi, ecco perché per il futuro ci saranno maggiori motivazioni.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it